Sostituire il portatarga: attenzione all’inclinazione!

Spesso i motociclisti sostituiscono vari pezzi e accessori della carrozzeria della propria moto non solo a causa di un danneggiamento, ma anche per perfezionarne l’estetica, facendola corrispondere esattamente al proprio gusto personale. Ciò accade con carene, code e puntali ma anche con parabrezza, parafanghi e, spessissimo, con i portatarga. Proprio nella sostituzione di questi ultimi accessori, però, bisogna prestare particolare attenzione, in quanto in Italia esistono delle norme molto rigide in materia. Prima di procedere all’acquisto e alla sostituzione dei portatarga, è quindi necessario conoscere la normativa vigente, per non incorrere in spiacevoli sanzioni. L’articolo 259 del C.d.S.(Codice della Strada) contiene le informazioni per il corretto posizionamento della targa, per quel che riguarda le distanze massime e minime dal suolo e l’inclinazione, che può essere di un massimo di 30° oltre la verticale, quando è rivolta verso l’alto, e di massimo 15° verso il basso. Il portatarga può essere diverso dall’originale, non esistono infatti dei portatarga omologati e altri che non lo sono, ma deve rispettare le condizioni di visibilità della targa stessa e le caratteristiche di sicurezza, rumorosità e inquinamento previste dalla legge. La violazione della norma prevede il fermo amministrativo per tre mesi, oltre alla multa. Per questo motivo, è consigliabile acquistare un portatarga che permetta lo stesso posizionamento previsto dalla casa produttrice.

Portatarga Ducati

La Ducati, azienda bolognese leader nella fabbricazione di moto dal 1944, offre, tra i numerosi accessori sempre all’avanguardia e dal design raffinato, una vasta scelta di portatarga, adatti ai diversi modelli di veicoli. I portatarga Ducati per moto sono realizzati in materiali di alta qualità e sono pensati per integrarsi perfettamente con la linea del veicolo, per garantirne l’aerodinamicità, ma sempre nel rispetto delle norme. Il catalogo comprende numerose soluzioni per portatarga posteriori, tra le quali anche dei kit che comprendono vari elementi per rendere la propria moto perfetta per ogni utilizzo, sia per la città che per lo sport.

La qualità ha il suo prezzo

I portatarga che la Ducati produce per le sue moto, realizzati essenzialmente in fibra di carbonio e alluminio, materiali leggeri e altamente performanti, sono principalmente neri e color argento. Ducati produce articoli di qualità superiore, proprio per questo la spesa per un portatarga parte da 220 € e va oltre i 1.000 € per i kit completi di tutti gli accessori coordinati per la carrozzeria. Per chi vuole cercare di risparmiare, in commercio si trovano anche articoli usati a un prezzo decisamente inferiore.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda