Organizzazione in cucina: portarotoli

In cucina è importante che tutto sia sempre al suo posto per avere sempre a portata di mano ciò che ci serve. È facile che la cucina, da pulita e ordinata, si trasformi in un vero e proprio campo di battaglia durante la preparazione di una cena elaborata o di un dolce, magari in compagnia di un piccolo chef.In questi casi, nulla è più utile di un paio di strappi di carta da cucina per raccogliere velocemente l’impasto rovesciatosi sul piano di lavoro o il latte fuoriuscito dal robot da cucina.Tra i molti e utilissimi articoli per l’organizzazione della cucina, il portarotolo (sia esso di carta casa, alluminio, carta forno o pellicola) è un accessorio banale ma molto pratico.Quante volte vi sarà capitato di portare il rotolo di carta da cucina in sala da pranzo senza più trovarlo una volta tornati ai fornelli? Con un portarotolo saprete sempre dove cercarlo!

Portarotoli da cucina: caratteristiche e tipologie

Esistono due tipologie di portarotoli da cucina: da parete o verticali.I portarotoli verticali hanno una struttura abbastanza semplice che comprende una base e un braccio verticale - solitamente circolare - in cui infilare il rotolo. Rispetto ai modelli a parete, è possibile spostarli in base alle necessità e portarli anche a tavola. Possono essere di diversi materiali e variamente decorati. La base può essere più o meno pesante per garantire la stabilità del portarotolo e di materiale o colore diverso rispetto al bastone verticale, il quale a sua volta può avere un fermo superiore a forma di sfera a incastro o a vite.I modelli a parete sono più completi, potendo contenere diversi rotoli contemporaneamente (carta casa, pellicola e carta alluminio). Sono infatti costituite da una struttura da fissare a parete - che può essere di diverso materiale - e uno o più cilindri o alloggiamenti per tubo orizzontali in cui sistemare i rotoli. I modelli più semplici hanno un solo braccio - fisso o mobile, mentre i modelli più avanzati hanno sistemi di blocco per rilasciare un tanto di carta o pellicola alla volta e lame per tagliarle più agevolmente.

Materiali e costi

Per uno stile country o shabby chic, potete optare per un portarotolo in legno - scolpito o al naturale - da 5 fino a 60 €. Un modello in metallo cromato dalle linee minimal ha un prezzo di partenza di 3 € per un prodotto a marchio IKEA, mentre oggetti dal design più accattivante possono arrivare a 40 €. Se preferite un materiale leggero e adatto anche ad esterni, un portarotolo in plastica colorata farà al caso vostro, con prezzi da 1 € fino a 15/30 € per un modello Guzzini.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda