Cosa è un portacenere di modernariato?

Il portacenere è un oggetto di uso comune, non c’è casa, bar, ristorante che non ne abbia almeno uno. Si tratta di un piccolo recipiente che viene utilizzato per riporre i mozziconi di sigaro o sigaretta e, naturalmente, la cenere stessa.

I primi portacenere risalgono a prima del XIX secolo, ma è agli inizi del Novecento che questo piccolo oggetto diventa un vero e proprio articolo d’arredo, dando il via alla realizzazione di portacenere decorati e realizzati in materiali più raffinati come marmo, ottone e ceramica, che venivano utilizzati anche come soprammobili.

Ma cosa si intende per modernariato? Il modernariato è il commercio e collezionismo di oggetti che sono stati prodotti nell’epoca moderna, dagli anni ’30 del XX secolo in poi. Esistono portacenere di modernariato molto diversi fra loro ed è importante prestare attenzione al materiale con cui sono realizzati. Poco consigliati sono quelli in plastica di scarsa qualità, che può essere danneggiata dal calore; i materiali ideali sono vetro e pietra che sono più resistenti al calore e facilmente lavabili.

Tipi di portacenere

Tra i vari tipi di portacenere, quello da terra è un vero e proprio elemento di arredo; per esaltarne le caratteristiche, può essere inserito in un ambiente con altri articoli di modernariato, così da integrarlo con l’arredo circostante; spesso può avere anche altre funzioni, come portagiornali o portaombrelli.

Il tipo più comune di portacenere è quello classico da tavolo; è un elemento che, insieme agli altri oggetti da tavola, può dare un tocco di originalità all’intera stanza, soprattutto se di buona qualità e con particolari decori o lavorazioni. Tra i marchi più famosi si ricordano Kartell (che creò negli anni ’70-’80 portacenere con un sistema di rotazione per far cadere la cenere all’interno), Asprey & co, Barbados e Don Lurio, oggetti in pregiata ceramica decorata a mano. Il portacenere da auto ha vissuto anni ruggenti, durante i quali non solo era considerato un accessorio utile, ma anche un elemento fondamentale all’interno dell’autovettura. Nelle auto moderne il portacenere si trova vicino al pulsante di attivazione dell’aria condizionata e ha un meccanismo a scomparsa per evitare che la cenere si sparga in giro. Negli ultimi anni, dal 1994 circa, le case produttrici di automobili lo considerano un optional da richiedere espressamente.

Una curiosità: non tutti sanno che c’è una fondamentale differenza fra i portacenere per sigarette e quelli per sigari: i sigari, più larghi e lunghi, hanno bisogno di più spazio rispetto alle sigarette così da non piegarsi e continuare a bruciare in maniera omogenea.

Il prezzo di un portacenere va da 1 € per i prodotti usati o in materiali economici a circa 2.000 € per quelli nuovi e più pregiati.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda