Manutenzione della macchina, una buona routine da osservare

Una buona manutenzione della macchina permette al veicolo di mantenere le sue ottimali prestazioni nel tempo. Non solo, controllare periodicamente le varie componenti della vettura ne garantisce un alto livello di sicurezza. Queste piccole verifiche periodiche possono essere effettuate dallo stesso proprietario del mezzo e, di solito, comprendono il controllo dei freni, della batteria, del motore e delle gomme. Tra tutti i particolari da controllare, eventuali danni agli pneumatici sono quelli che saltano subito all’occhio perché sono le parti più esposte. Gli pneumatici per auto sono degli accessori molto sensibili, non solo perché sono a contatto con l’asfalto, ma anche perché risentono dei vari cambiamenti climatici.

Come capire quando dover sostituire gli pneumatici

Nel gergo della meccanica, è comune il termine “ruota liscia” per indicare che le gomme si sono consumate fino al limite consentito dalla legge. Il loro logoramento è riconoscibile perché la superficie si presenta usurata in modo regolare. Questo è uno dei segni che suggeriscono di sostituire gli pneumatici. Acquistarne dei nuovi, però, può rivelarsi impegnativo perché bisogna avere una buona conoscenza delle caratteristiche del proprio veicolo e delle ruote che si devono cambiare. La misura dello pneumatico è una delle prime valutazioni da fare perché la sua grandezza può variare con il caldo o con il freddo: esistono, dunque, pneumatici per l’estate e per l’inverno. L’acquisto va considerato anche in base al diametro interno della gomma che per la maggior parte delle macchine varia da 15 a 18. I cerchi per auto e le gomme devono avere lo stesso identico diametro. Tutte le esatte informazioni sono riportate sullo stesso pneumatico o nel libretto di circolazione, che, comunque, è sempre bene consultare.

Altre considerazioni da fare

Un altro elemento da considerare prima di scegliere le giuste gomme per la propria vettura è conoscere il loro indice di carico, vale a dire il carico massimo che possono sostenere quando sono sottoposte al limite di velocità ammissibile. Infatti, insieme all’indice di carico si controlla sempre anche il codice di velocità, cioè la velocità più alta che uno pneumatico può sostenere. Tra i vari aspetti da considerare, c’è anche la grandezza della ruota. È generalmente consigliato montare delle gomme larghe per l’estate, perché garantiscono una maggiore aderenza sul manto stradale.

Le case automobilistiche dedicano molto alla qualità dei ricambi e accessori per veicoli per garantire al guidatore il massimo della sicurezza. Tra i marchi più accreditati troviamo Bridgestone, Continental e Goodyear. Considerando il marchio e i diversi fattori da tenere in considerazione, il costo di uno pneumatico varia da 100 € a 1.000 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda