Trova pneumatici compatibili con il tuo veicolo

Pneumatici estivi per auto

Così come tutti noi facciamo il cambio del guardaroba con l´avvicinarsi della bella stagione, allo stesso modo è bene cambiare i pneumatici della nostra automobile quando le temperature cominciano a diventare più miti.

Se non si montano dei pneumatici 4 stagioni infatti, si consigliano le gomme estive sia per una questione di efficienza e di comfort della guida, sia per una riduzione dei consumi dell´automobile, per sicurezza e tenuta di strada.

Inoltre, i pneumatici invernali tendono a usurarsi in breve tempo con le alte temperature.

Come scegliere gli pneumatici estivi?

Prima di effettuare un acquisto occorre capire quali sono le caratteristiche di un pneumatico più adatte per la propria autovettura, in modo tale da potersi districare tra le tantissime offerte per gomme estive.

Sono diversi i fattori da prendere in considerazione quando si effettua il cambio gomme stagionale, tra questi:

  • La temperatura: in Italia, il periodo adatto per montare gomme estive va da aprile-maggio a ottobre-novembre, in generale quando le temperature minime non scendono al di sotto dei 7°.
  • Spazio di frenata: con alcune tipologie di gomme estive lo spazio di frenata si riduce in virtù del materiale di realizzazione, una mescola con una componente elastica molto bassa, che garantisce una maggiore resistenza e leggerezza, con aumento delle prestazioni.
  • Consumi: si possono scegliere, tra i pneumatici estivi, anche quelli a basso consumo, studiati per ridurre la dissipazione di energia, con un´alta resa in termini di risparmio del carburante.
  • Durata: se si percorrono molti chilometri all´anno, più di 20.000, è consigliabile acquistare dei pneumatici con il battistrada realizzato in mescola di silice, che determina una maggiore durata.

Vi sono poi pneumatici che hanno tutte le caratteristiche sopra citate, e, sebbene siano più dispendiosi al momento dell´acquisto, determinano sul lungo periodo un consistente risparmio e delle prestazioni eccellenti.

La manutenzione degli pneumatici estivi

Una volta sostituite le gomme, occorre adottare qualche piccolo accorgimento per mantenerle sicure e in buone condizioni quando pià a lungo possibile.

Tra le operazioni di manutenzione c´è la convergenza, da controllare se l´automobile non va dritta oppure se si nota che il battistrada non è consumato in modo uniforme.

La bilanciatura invece si dovrebbe verificare ogni 10.000-15.000 km o all´occorrenza, se durante l'accelerazione sono avvertite delle vibrazioni.

Un´operazione da effettuare più spesso invece, è il controllo della pressione dei pneumatici: nel libretto di manutenzione dell´auto, o in un adesivo nello sportello al lato guidatore, è indicata dal costruttore la pressione di gonfiaggio, che è importante mantenere per evitare alterazioni della tenuta di strada, aumento dei consumi di carburante e instabilità generale dell´automobile.

Acquistare pneumatici estivi: quali sono i costi?

I prezzi degli pneumatici estivi sono variabili sia a seconda della dimensione, sia per caratteristiche e marchi. Quattro gomme estive Continental Premium Contact, per esempio, nella dimensione 205/55 R16, hanno un costo di circa 260 €, mentre acquistando delle gomme estive usate dello stesso modello si risparmiano in media 100 €.

Pneumatici con caratteristiche analoghe della Michelin hanno un prezzo che va da 200 a 300 € a seconda della misura. In commercio si trovano poi set di 4 ruote estive a poco più di 100 €, e modelli (alcuni della Bridgestone ad esempio) che superano i 1.000 €.