Pick up, le corde vocali di bassi e chitarre

La qualità e il timbro del suono prodotto da chitarre e bassi elettrici dipende dai differenti modelli di pick up che questi montano. Jazzisti e bluesmen, ad esempio, prediligono strumenti dal suono caldo, i musicisti rock, invece, si orientano generalmente su bassi e chitarre che generano un suono più freddo e metallico.

Vi sono principalmente due tipologie di pick up: quelli con magnete, che trovano impiego nelle chitarre elettriche, e quelli con Piezo elettrico, usati sui modelli acustici amplificati.

I primi sono dotati di uno o più magneti, avvolti da un filo di rame, che trasformano le vibrazioni prodotte dalle corde nel segnale elettrico che viene inviato all’amplificatore. La timbrica del suono varia a seconda della potenza dei magneti e del numero di avvolgimenti del filo di rame.

“Single-coil” o “humbucker”

A seconda della struttura i pick up possono essere divisi in due grandi famiglie: “single-coil” e “humbucker”. Il primo tipo, costituito da sei magneti avvolti da un unico filo di rame, produce un timbro chiaro e cristallino, ma presenta l’inconveniente di amplificare i rumori di sottofondo causati dallo scorrere delle dita sulle corde. L’humbucker nacque negli anni 50 proprio per rimediare a questo inconveniente. Composto da una doppia bobina, esalta le frequenze medie, che gli forniscono il caratteristico timbro scuro, genera un aumento del volume ed elimina i rumori di sottofondo.

In posizione strategica

Oltre alla struttura del pick up, ciò che maggiormente influisce sulla qualità del suono è il loro posizionamento. Nelle chitarre che ne montano uno solo, questo si trova il più possibile vicino alla tastiera per minimizzare la perdita di suono. Fanno eccezione alcuni solisti che, per ottenere un timbro più incisivo ed enfatizzare le armoniche, prediligono strumenti che hanno il pick up montato in posizione più arretrata. Ma per risultare più versatili, quasi tutte le chitarre sono dotate di due pick up separati; quello dedicato alla riproduzione degli alti si trova vicino al ponte, quello per i bassi è posizionato verso il manico. Dotate di un selettore che permette di decidere quale dei due azionare, oppure se farli funzionare contemporaneamente, sono in grado di produrre una vasta gamma di timbri. Vi sono poi chitarre che montano addirittura tre pick up, tra queste va sicuramente ricordata la Fender Stratocaster, resa famosa da chitarristi del calibro di Jimi Hendrix, Jeff Beck e Frank Zappa.

Il prezzo di un pick up per chitarre e bassi varia dai 25 € ai 315 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda