Piatti professionali per DJ: strumento di fondamentale importanza

Gli appassionati della musica elettronica sono in continuo aumento. Il mestiere del DJ, ormai da anni, è riconosciuto come figura di vero professionista nel mondo della discografia e della musica. Il Disc jockey è il protagonista in una serata in discoteca e in quest’epoca in cui - ormai - tanti sono i festival ed i contest a sfondo elettronico, techno o house.

Seppur spesso venga snobbato, il DJ è un professionista che deve essere in grado di mixare suoni in maniera precisa, calcolata e addirittura matematica.

Le scelte di mixaggio non sono affatto casuali. Dietro la musica del DJ a livelli professionali ci sono tante ore di studio e una indispensabile passione di fondo.

Per produrre musica da Dj ed avere risultati dignitosi, è infatti necessario essere forniti di apparecchiature audio e video professionali per arrivare a poter produrre un buon lavoro.

Le attrezzature per DJ indispensabili comprendono in primo luogo dei piatti professionali oltre ad una console, a delle cuffie, a dei cavi e ad un mixer di tutto rispetto.

Piatti professionali per DJ: guida alla scelta

I giradischi (o piatti) professionali hanno un ruolo da protagonista tra gli strumenti da Dee Jay.

Per optare per un modello specifico, bisogna stabilire se si produce musica ad alto livello o se ci si trova alle prime armi.

Nel primo caso, tra i migliori piatti professionali per DJ si trovano giradischi del marchio Stanton e Reloop, tra gli altri. Il prezzo spazia qui da 160 € a 400 €.

I modelli della Stanton si classificano nella categoria destinata ai semi-professionisti. Questi garantiscono un’alta qualità di riproduzione, pur partendo dai vecchi LP. I modelli Stanton sono costituiti da parti di software che garantiscono una buona pulizia del suono.

Tra i modelli Reloop troviamo articoli professionali con trazione a cinghia ed un alto livello per quanto riguarda l’output del suono. Il marchio Reloop è, inoltre, rinomato per una produzione che punta ad un design accattivante dei propri prodotti.

Amatori del giradischi: dilettarsi senza spendere troppo

Tanti sono gli amanti della musica elettronica, techno o house che, pur non essendo professionisti, producono - o desidererebbero cominciare a produrre - musica a livello amatoriale. Pure tra questi musicisti si prospetta la necessità di acquistare una discreta attrezzatura.

Un’alternativa ad una spesa eccessiva, potrebbe essere acquistare piatti professionali per DJ usati: in questo modo la spesa verrà ammortizzata senza alcun dubbio.

Un’altra opzione per non incorrere a spese esagerate, trovandosi agli esordi, potrebbe essere una console “All in one”: scelta intermedia tra un software su pc (con il quale si comincia spesso) ed una strumentazione di alto livello.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda