Musica in bianco e nero: il mondo dei pianoforti e delle tastiere

Lo strumento musicale più riconoscibile e famoso, per la sua lunga storia nella musica mondiale, è senz’altro il pianoforte. Amato da tanti compositori, continua ad attirare allievi e appassionati che adorano suonare i suoi 88 tasti. Le tipologie più comuni di pianoforte sono due: il pianoforte orizzontale e quello verticale.

Tipi di pianoforte

Il pianoforte orizzontale è anche noto come pianoforte a coda. Ne esistono diverse varianti, classificate in base alla lunghezza della cassa. Maggiori sono le dimensioni della cassa migliore è il suono prodotto. Date le sue proporzioni, viene principalmente usato in contesti come concerti e grandi spettacoli; questo comporta un costo notevole dello strumento che non scende normalmente al di sotto dei 40.000 €, lievitando ulteriormente se si tratta di modelli particolarmente pregiati, per il tipo di legno e per gli intarsi. Molto più frequente nelle case è il pianoforte verticale o a muro, che per appunto presenta una cassa armonica disposta sul piano verticale. Rispetto al pianoforte a coda è fornito di un pedale centrale, la sordina, che permette di ovattare il suono, ideale se non si vuole infastidire troppo i vicini. Il pianoforte a muro è decisamente più interessante del pianoforte a coda per quanto riguarda il prezzo. La Yamaha ad esempio offre pianoforti verticali a partire da 3.000 €, mentre uno usato può costare anche meno di 1.000 €.
Le tastiereNella musica leggera non si può certo fare a meno dell’accompagnamento della tastiera elettronica. Più economiche e leggere dei pianoforti, le tastiere offrono una grande varietà di suoni e ritmi, oltre a permettere di riascoltare le composizioni realizzate. Le versioni professionali, dette workstation, hanno una quantità di funzioni che le rende veri studi di registrazione. Le tastiere di tipo MIDI (Musical Instrument Digital Interface) possono interagire con un computer e sono spesso utilizzate per realizzare i brani ascoltati e ballati in discoteca.Tra i migliori produttori di tastiere la Casio, il cui prezzo medio per una tastiera si aggira attorno ai 150 €, e la Roland, che propone tastiere a partire da 250 €. Non mancano gli accessori da poter integrare a pianoforti e tastiere. Per prima cosa, una buona panca per suonare in comodità è indispensabile, oltre che adatta ad entrambi gli strumenti. Per la tastiera, occorre munirsi di supporto pieghevole che garantisca la giusta altezza. Per ampliare le possibilità di suoni ed effetti, è disponibile sul mercato un vasto numero di pedali e controlli.