Ne hai uno da vendere?

Fallo vedere a milioni di acquirenti
Pendrive da 4GB

Le pendrive: origini e funzioni

Fino agli anni ’90, per trasferire i file da un PC all’altro spopolavano i floppy da 3.5 pollici, anche perché, oggettivamente, non vi erano altri mezzi che consentissero tale operazione. Con quei dischetti quadrati era possibile spostare soltanto piccoli documenti e non file pesanti. Nei primi anni 2000, invece, si cominciò a vedere nei negozi d’informatica un piccolo oggetto deputato a tale compito: la pendrive o chiavetta USB, che nel corso degli anni ha avuto una costante evoluzione. Inizialmente con una capacità di pochi megabyte, che nel tempo si è notevolmente ampliata, quest’oggetto è oggi capace di contenere pressoché qualsiasi tipo di dato: dai semplici documenti di testo alle foto, dai video ai file musicali.

Le pendrive, benché servano proprio all’archiviazione di dati, sono spesso usate impropriamente. La loro corretta funzione, infatti, sarebbe quella di trasferire file da un computer a un altro, mentre qualcuno le usa in funzione di dischi fissi per conservare file a lungo termine. Le chiavette USB sono memorie flash con un numero di scritture limitato e hanno dimensioni ridotte, tanto da poter andare facilmente smarrite.

Capacità nominale e reale

Per quanto riguarda la capacità delle chiavette USB, bisogna fare qualche precisazione. Infatti, occorre distinguere due differenti valori: un primo che chiameremo “nominale” e un secondo che chiameremo “reale”. È abbastanza noto che il primo valore presente nelle pendrive non rispetti mai, concretamente, la loro capienza effettiva, ossia il valore reale. Difatti, lo spazio che si rende utilizzabile è sempre di qualche giga in meno rispetto a quanto dichiarato dal produttore nella confezione della chiavetta USB.

Brand e prezzi

Per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo e la portabilità dei dispositivi ricercati, le pendrive da 4 GB consentono uno spazio di archiviazione adeguato alla maggior parte degli utilizzi. Le case di produzione tra cui scegliere sono molte. È possibile acquistare una pendrive di Kingston, o ancora di Emtec, Intenso Micro Line o Verbatim.Tutte si presentano estremamente compatte e possono essere trasportate con estrema facilità in qualsiasi situazione. Sono disponibili nelle versioni USB 2.0 e USB 3.0 e in formato USB-A, cioè compatibili con tutte le porte USB in formato standard. Il modello più economico è quello USB 2.0 da 4 GB, il cui prezzo va da circa 4 € a 250 € per i modelli con intarsi in madreperla o rifiniture particolari. Questo prodotto assicura una velocità di scrittura fino a 6.5 MB/s, rapportato a una velocità in lettura fino a 16.5 MB/s.









Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda