La pesca: antico mestiere, ma anche pratica sportiva

La pesca è senz’altro tra le più antiche attività dell’uomo, che vi si è dedicato per procurarsi un sostentamento alimentare. Ancora oggi è il suo scopo principale, ma ad esso si è affiancata nel tempo una forma di attività a carattere sportivo e a tratti persino ludica. Infatti, sono molti i pescatori dilettanti che con una semplice canna da pesca vi si dedicano con passione e soddisfazione.

Tecniche di pesca e attrezzatura

Le tecniche di pesca maggiormente adottate sono: pesca a canna fissa, pesca a fondo, carpfishing, pesca all’inglese, pesca a mosca, pesca al tocco etc.

L’attrezzatura base si compone di una canna con mulinello, la lenza da fissare alla canna, galleggianti, piombi da inserire alla fine della lenza, il pasturatore, il terminale, l’amo e l’esca.

Un accessorio indispensabile: il pasturatore

Il pasturatore è un contenitore di pastura, che può essere agganciato al terminale della lenza con una girella poco prima dell’amo, oppure essere dotato di passante per la lenza. Il suo scopo è appunto quello di rilasciare più o meno lentamente la pastura che contiene. Per questo motivo esistono tanti tipi di pasturatori diversi per dimensioni, peso e forma.

Le condizioni che determinano la scelta di un pasturatore sono quelle dell’ambiente in cui si intende pescare, che possono essere le più diverse, come ad esempio correnti più o meno forti o assenti, l’esigenza di portare una quantità più o meno abbondante di pastura, il tipo di lancio che si vuole effettuare (se lungo o no), la velocità di dispersione o le dimensioni della pastura.

La maggior parte di essi si può raggruppare in due categorie: quella dei pasturatori aperti alle estremità con forellini ai lati e quella dei pasturatori chiusi su tutti i lati con forellini su tutte le superfici.

Tra i primi, quelli aperti, possiamo citare gli open ends che rilasciano la pastura molto lentamente, i pellet feeder con esca nascosta nel pellet, i cage feeder a forma di piccola gabbia per un rapido rilascio della pastura, i method a spirale o piatti e con o senza piombi; i banjo feeders sono invece adatti ad acque ferme o tranquille.

Tra quelli chiusi citiamo: i black cup con tappo ad incastro e zavorre da 10 a 40 grammi, i feeder bomb, che sono adatti al lancio lungo grazie al tappo zavorrato di varia grammatura e alla forma aerodinamica, i carp feeder, che invece sono sono stati ideati per la pesca delle carpe e simili.

I pasturatori costano mediamente 1 €, ma si trovano anche in varie confezioni al costo medio di 20 €.