Parabole satellitari

Le parabola satellitare, detta anche antenna parabolica, è un dispositivo che permette di ricevere il segnale televisivo inviato via satellite. Questo segnale viene trasmesso alla tv attraverso uno specifico cavo chiamato coassiale. La tv a sua volta dovrà essere dotata di un decoder e un relativo modulo cam per la codifica e visualizzazione dei canali satellitari. L’antenna parabolica è riconoscibile dalla sua tipica forma concava. Tuttavia non sempre le parabole satellitari, pur conservando questo nome, possiedono la stessa forma. Oggi infatti si possono trovare sul mercato anche antenne paraboliche dalla forma piatta

Posizionamento

L’antenna satellitare deve essere posizionata nel punto di ricezione migliore del segnale, ovviamente all’esterno dell’abitazione. Il punto ideale in cui posizionare l’antenna parabolica deve essere ovviamente ben stabile, per permettere il fissaggio del relativo palo in modo solido e sicuro. Questo palo può essere fissato sul balcone, un davanzale più esposto, il tetto o anche il terrazzo. La cosa fondamentale è che esso sia posizionato in modo perfettamente verticale e senza pendenze rispetto alla superficie di fissaggio. Il posizionamento è importante per una visualizzazione migliore dei canali, perché molti satelliti trasmettono solo su determinate angolazioni. Per essere precisi, è meglio avvalersi di un misuratore di campo, in modo da individuare i gradi su cui posizionare il nostro dispositivo. In Europa, in particolare, l’angolazione più tipica è quella dei 13 gradi a est, che consente il collegamento con il satellite “Eutelsat Hot Bird”. I satelliti più conosciuti in Italia sono di tipo Eutelsat e Astra a cui corrispondono differenti angolazioni da captare.

Varie misure e tipologie

Dalla posizione geografica in cui ci troviamo dipende anche la dimensione ideale della nostra parabola tv. Se infatti ci troviamo nel Nord Italia, la ricezione del segnale risulta più nitida e dunque un’antenna dal diametro di 45 cm oppure di 55 cm risulta più che sufficiente. Nel Sud Italia, invece, meglio optare per misure di diametro più grandi come quelle da 90 cm o più. Le antenne satellitari si presentano di due tipologie fondamentali. Vi sono quelle fisse e quelle mobili. Chi desidera visualizzare il maggior numero possibile di canali tv può optare per la parabola di tipo mobile, la quale è dotata di un apposito motorino in grado di farla ruotare, per ottimizzare la ricezione di più segnali satellitare. Certamente a parabole dalla tipologia più complessa corrispondono costi più alti.  Le parabole mobili motorizzate costano di più, con prezzi dai 100 € ai 700 € circa. Quelle fisse, invece, si possono acquistare a un prezzo che va dai 20 € ai 100 €.