Abbigliamento da ciclismo: il pantaloncino

Pedalare e farlo per diverse ore richiede un mezzo che sia sicuro, maneggevole e comodo. La comodità non è però relegata alla sola bicicletta. L’abbigliamento gioca infatti un ruolo di primo ordine su strada, pista e fuoristrada.

Stare in sella significa dover sopportare gli sfregamenti continui e spesso anche il materiale del rivestimento non aiuta il contatto continuo. Inoltre, la comodità equivale a una maggiore prestazione fisica, dato che le gambe sono più reattive quando il corpo ha la corretta postura in sella, la quale deve comunque essere di ottima fattura.

I pantaloncini per ciclismo sono ormai quasi tutti dotati del fondello, ovvero del rivestimento ergonomico posto al centro che aiuta a rendere più comoda la seduta. Il fondello viene riempito con appositi gel o schiume sintetiche che lo rendono comodo e in grado di alleggerire la pressione sul bacino.

Nel ciclismo su strada si utilizzano spesso le salopette, ma l’alternativa più diffusa rimangono pantaloncini e maglietta. Entrambe possono essere prodotti utilizzando poliestere o Lycra, materiali elastici e traspiranti ideali per bici da corsa e per le mountain bike.

Per queste ultime, dato che la posizione in sella è spesso più arretrata rispetto al ciclismo su strada, il fondello è essenziale per la massima protezione del coccige e spesso quelli in gel hanno una maggiore resistenza all’umidità e ai lavaggi in lavatrice.

Pantaloncini per fuoristrada

A differenza del ciclismo su strada o pista, i pantaloncini per downhill, freeride o XC sono larghi e possono arrivare fin sotto il ginocchio. Spesso sono simili a degli shorts estivi comuni, come nel caso del modello Fox Short Sergeant, pensato per l’All Mountain e prodotto in diverse varianti che riprendono lo stile militare. Il cotone con il quale sono realizzati è traspirante, resistente e alcuni modelli sono anche dotati di pratiche tasche laterali appositamente create per la guida fuoristrada. Prezzo? Circa 40 €.

O’Neal ha pensato a un pantaloncino lungo, adatto al downhill e al freeride, realizzato in poliestere e spandex e con la collaborazione del noto biker sudafricano Greg Minnaar. Il prezzo di questo modello è di 50 € circa.

Pantaloncini per ciclismo su strada

Lo storico marchio Bianchi è presente nel settore con diverse proposte tra cui il pantaloncino elastico Jabalon, dotato di fondello tecnico sia nella versione uomo che donna e disponibile a un prezzo di quasi 70 €.

Il pantaloncino Evoluzione della Castelli sfrutta l’esperienza dell’azienda italiana che lo ha creato utilizzando il tessuto ProDry a 2 strati e un fondello adatto alle lunghe pedalate. Evoluzione ha un prezzo di circa 50 € ed è anche disponibile nella versione salopette.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda