Panche a inversione gravitazionale

Mens sana in corpore sano, diceva il poeta latino Giovenale nel I secolo d.C., riprendendo il connubio tra educazione della mente e del corpo proprio dei greci.Se la ginnastica è da sempre associata al benessere totale dell’uomo, al giorno d’oggi esistono infinite teorie, tecniche, esercizi e attrezzi in grado di prendersi cura di ogni singolo muscolo del nostro corpo.Numerosissimi sono gli attrezzi e gli accessori per palestra e fitness, dalle più svariate funzioni per il raggiungimento di qualsiasi obiettivo di benessere. Alcuni dei marchi più noti per le attrezzature sportive sono Kettler, York, Marcy e molti altri.La panca ad inversione è una particolare panca reversibile che consente di restare in posizione sdraiata a testa in giù. Tale posizione consentirebbe un alleggerimento della tensione della colonna vertebrale causata dalla gravità e dalle posture erronee. Stare a testa in giù consentirebbe una trazione della colonna vertebrale, o trazione spinale, consigliata già dal padre della medicina Ippocrate nel IV secolo per contrastare i dolori alla schiena.Oltre ai benefici immediati di riduzione del dolore, grazie alla distensione dei muscoli e alla minore pressione sui dischi intervertebrali, gli esercizi che si possono eseguire su una panca ad inversione sono particolarmente efficaci per ottenere addominali scolpiti.Proprio la sua caratteristica di alleggerire il carico sulla schiena, la rendono un ottimo strumento per consentire anche a chi ha problemi di schiena alcuni esercizi ginnici altrimenti usuranti per la struttura ossea, nonché dolorosi.È bene tenere a mente, tuttavia, che gli esercizi possibili grazie a questo attrezzo potrebbero non essere adatti a tutti: alcuni medici ne sconsigliano l’utilizzo a chi soffre di problemi cerebrali, respiratori o cardiaci. 

Come scegliere una panca a inversione

Esistono modelli per tutte le tasche, da palestra o anche da tenere in casa. A quest’ultimo scopo, esistono panche pieghevoli salvaspazio e dalla struttura leggera per consentirne un facile trasporto dopo l’uso. Per questo genere di modelli, i prezzi di partenza si attestano intorno ai 95 €. Se non volete rinunciare al risparmio ma desiderate acquistare un modello non proprio base, potreste optare per un prodotto usato. Se, invece, volete acquistare una panca professionale dotata di tutti i comfort e accessori, il prezzo può arrivare fino a 500 €/600 €.Alcune panche consentono una rotazione di 360°, mentre altre si bloccano ad una certa angolazione.Lo schienale può essere imbottito, regolabile e più o meno rigido: la durezza dello schienale andrà scelta in base alle proprie necessità e conformazione fisica. Una caratteristica da non sottovalutare è l'imbottitura e il materiale delle cinghie per bloccare le caviglie, dal momento che materiali scadenti e rigidi potrebbero determinare un notevole dolore e fastidio.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda