Delimitare il terreno per proteggerlo

Le recinzioni da giardino rientrano per lo più tutte nella categoria di opere necessarie per esercitare il diritto di proprietà. Che si tratti di un'area che circonda la casa o di un terreno in una zona non edificata, la necessità di delimitare l'ambito di pertinenza è utile per dare un riferimento chiaro ai proprietari confinanti, ma lo è anche per dissuadere i malintenzionati e gli animali selvatici dall'introdursi nella proprietà. Specie i terreni destinati alle coltivazioni ortofrutticole o all'allevamento di bestiame possono subire danni dall'ingresso indisturbato dei diversi animali che vivono nei paraggi. La delimitazione dell'area è necessaria per tenere lontane le specie tipiche della zona, dai predatori che possono mettere a repentaglio i greggi agli ungulati, dalle lepri fino ai cinghiali, che invece possono arrecare danno alle colture. A seconda del tipo di isolamento necessario sarà opportuno stimare quale protezione attuare e stabilire il grado di intervento: piantare semplici pali di legno non avrà la stessa efficacia di ergere muretti sormontati da reti, ma anche il tipo di autorizzazioni necessarie sarà diverso.

Autorizzazioni e permessi necessari

Nei costi da sostenere per recintare la propria proprietà vanno inclusi, oltre a quelli per i pali che possono essere molto contenuti (da 5 € a 50 €), anche quelli necessari alla presentazione della necessaria documentazione al comune.

Per installare muri di cinta e cancelli gli atti da presentare all'ufficio tecnico sono di due tipi e dipendono dall'impatto della recinzione sull'assetto urbanistico.

I semplici pali per recinzioni da giardino, di metallo o altro materiale, che si piantano nel terreno per sorreggere una rete metallica, hanno bisogno della semplice Segnalazione certificata di inizio attività, SCIA. Diverso è il caso delle opere murarie sormontate da recinzioni che implicano una modifica dell'assetto del territorio, qui è necessario richiedere il permesso di costruire. La discriminante è dunque quella dell'impatto visivo del lavoro una volta ultimato: maggiore isolamento dall'esterno richiederà l'intervento di un tecnico che certifichi l'idoneità dell'opera.

La funzione estetica della recinzione

Un altro aspetto da tenere in considerazione riguarda strettamente la componente estetica della recinzione. Come avviene per tutti gli articoli per il giardino e l'arredamento di esterni, la loro scelta sarà influenzata direttamente dal gusto personale e dallo stile dell'arredo all'interno dell'abitazione.

Montare ringhiere o staccionate a delimitare l'area di nostra pertinenza servirà anche come elemento di presentazione: l'esterno della casa è quello che per primo accoglie i nostri ospiti o lascia intravedere dalla strada le nostre attività quotidiane.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda