Suggerimenti per monitorare la propria salute da casa: ossimetri

Godere di una buona forma fisica è la chiave per affrontare al meglio il lavoro, gli impegni quotidiani, essere sicuri di rendere al meglio durante gli allenamenti in palestra ma anche per godere al meglio del proprio tempo libero. Per farsi un’idea sulle proprie condizioni fisiche tra un check-up di routine e l’altro può essere utile munirsi di strumenti di monitoraggio e test, così da avere costantemente un quadro generico degli indicatori più importanti per la salute. Uno dei valori da tenere in osservazione, ad esempio, è il livello di ossigeno nel sangue. A questo scopo si utilizza un apparecchio chiamato ossimetro o pulsossimetro.

Com’è fatto e come si utilizza l’ossimetro

L’ossimetro è un dispositivo medico che si serve della sensibilità dell’emoglobina alla luce per determinare i livelli ematici di ossigeno misurandone la percentuale; inoltre, fornisce dati sulla frequenza cardiaca. È costituito da una sonda, che si applica in genere a un dito, e dal corpo con la parte elettronica, che traduce i dati acquisiti riportandoli su un display digitale.

L’apparecchio si applica grazie a una clip che permette di tenerlo fermo durante la misurazione. L’utilizzo è semplice: basta pulire bene il dito su cui si vuole posizionare il misuratore da residui di smalto per unghie, sangue e altro, riscaldare leggermente la zona e mettere l’ossimetro in posizione. Una volta fatto questo, si può procedere schiacciando il tasto “on” per avviare la procedura. I dati che si acquisiscono con questo e altri prodotti per il monitoraggio sono da ritenersi indicativi: non è raro l’insorgere di errori dovuti a particolari predisposizioni del soggetto, alle condizioni atmosferiche e alla quantità di luce nella stanza.

Modelli, utilità e costi

Esistono vari modelli di ossimetro, ma i più diffusi per le misurazioni domestiche sono quelli portatili da dito. Per quanto riguarda il colore, si può optare per un discreto ossimetro nero oppure scegliere tra le varie colorazioni disponibili. Il costo di un ossimetro portatile parte da circa 10 € e può arrivare a 100 € a seconda della marca di produzione, per un pulsossimetro con palmare i costi salgono fino ad arrivare a circa 300 €. I prezzi dei misuratori da polso, pensati appositamente per gli sportivi, salgono fino a oltre 400 € per modelli professionali. Le persone che si dedicano regolarmente all’attività fisica possono associare questo dispositivo ad altri strumenti elettronici per lo sport, in particolare, nel caso di climbing ed escursioni in cui si raggiungono vette ad alta quota, può essere utile un misuratore della pressione arteriosa.