Ne hai uno da vendere?

Fallo vedere a milioni di acquirenti

Mi manca una rotella!

Sebbene questa affermazione possa sembrare idonea alla stramba riunione per l’ora del tè nel Paese delle Meraviglie, potrebbe facilmente adattarsi anche a un orologiaio intento nella riparazione di un vecchio orologio. I meccanismi e gli ingranaggi del segnatempo affascinano molti e confondono altri: quando cessa il ticchettio non è semplice smontare il quadrante e rimettere tutto apposto. Sebbene non sia necessario essere un orologiaio di professione per apportare piccole riparazioni a un orologio, qualche nozione di base non guasta, insieme ai giusti attrezzi e pezzi di ricambio. Oltre ai vari cinturini, quadranti, lancette e movimenti disponibili in commercio, nuovi e originali o usati e riadattati, è possibile trovare orologi non più funzionanti da acquistare integri o quasi per ricavarne i pezzi di ricambio necessari.

Professionisti e dilettanti

Utili non solo a chi si occupa di orologi per mestiere, che grazie alla propria arte è in grado di ricavare da ciascun vecchio orologio tanti pezzi utili per rimetterne altri a nuovo, ma anche ai neofiti e agli appassionati, specie chi si dedica agli esemplari più antichi. In quest’ambito, infatti, può risultare complicato trovare i ricambi originali, non più prodotti dalle aziende e difficilmente reperibili in circolazione sfusi. Più semplice, trovare un vecchio orologio del modello che ci interessa, magari non perfettamente funzionante ma ideale per ricavare quel pezzo che abbiamo tanto cercato. Una volta acquistato un kit di riparazione e un paio di occhiali con lenti di ingrandimento, la parte più complicata potrà risultare lo smontaggio. Allo scopo di evitare errori, oltre ai numerosi blog online, è possibile consultare i manuali originali, in genere riferiti a modelli non più in produzione.

Brand e prezzi

La prima ricerca da fare è quella per marca: Benrus è un’azienda statunitense fondata all’inizio degli anni ‘20 dai fratelli Lazrus, una delle prime a produrre orologi da polso per i quali acquistava i meccanismi in Svizzera. Convertita a fini bellici durante il secondo conflitto mondiale, divenne il terzo produttore americano di orologi. I vecchi orologi Benrus sono venduti solitamente in lotti, da 25 a 300 € circa. L’azienda svizzera Omega opera nel settore da oltre 160 anni; gli orologi per ricambi venduti online hanno un prezzo di partenza non inferiore ai 5 €, con punte di 400 € per antichi modelli con movimento funzionante. I prezzi si parlano quando si parla di Rolex, azienda di alto profilo attiva fin dal 1905. La sola chiusura di un Rolex originale costa circa 80 €, mentre il quadrante dell’originale Occhio di Tigre può sfiorare i 3.000 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda