Il tempo a portata di mano, anche in viaggio

Quando si viaggia, è importante avere sempre a disposizione un orologio, sia per poter calcolare più facilmente quando è ora di fare una pausa che per poter controllare in maniera semplice e veloce l'allineamento con il programma previsto per un lungo viaggio.

Se ci si muove sulle due ruote, però, è difficile riuscire a leggere l'ora su un orologio da polso o tramite il cellulare: la cosa migliore da fare, quindi, è scegliere una moto che abbia un orologio sul quadro, possibilmente retroilluminato, in maniera da poter essere sfruttato in qualsiasi momento della giornata. È altresì importante provvedere ad aggiornare l'ora in primavera ed in autunno in concomitanza con i passaggi tra ora legale e ora solare, e sostituendo l'orologio in caso questo sia rotto o danneggiato.

Orologi da moto: tante possibilità tra cui scegliere

Va detto che, un po' come per tutti i ricambi per moto, anche nella scelta dell’orologio da moto bisogna fare attenzione alla marca del proprio veicolo a due ruote. Gli orologi Kawasaki, ad esempio, sono pensati per essere montati sul manubrio. Un modello classico standard da un pollice realizzato per questo marchio ha un costo di circa 60 €.

Allo stesso prezzo è possibile acquistare un orologio dal quadrante ampio e facile da leggere per Suzuki. È importante verificare se il montaggio di questi strumenti prevede dei cavi da acquistare a parte: in questo caso, la cosa migliore da fare è acquistarli insieme all’orologio, in modo da non dover attendere ulteriormente a causa dei tempi di spedizione per poter montare il proprio indicatore una volta che lo si riceve.

Il contaore: per sapere esattamente quando fare la manutenzione

Uno strumento molto utile per la programmazione della manutenzione del proprio veicolo a due ruote è il contaore: questo piccolo ma indispensabile oggetto conta le ore di attività della moto con esattezza, evitando al proprietario del mezzo di dover calcolare manualmente il numero di ore di utilizzo della propria motocicletta, e rendendo così molto più semplice la pianificazione del cambio olio, della sostituzione dei filtri e di tutte quelle parti che necessitano di un attento controllo periodico. I modelli in commercio, dal costo compreso tra i 10 € e i 40 €, sono generalmente universali, in quanto non richiedono un collegamento diretto per essere azionati ma sfruttano l’induzione del filo della candela. Solitamente questi strumenti possono essere montati con delle viti o, se non si desidera intaccare in alcun modo l’estetica del proprio mezzo nel caso di rimozione dello strumento, con del semplice nastro biadesivo.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda