Occhiali da sole per bambini dai 2 ai 16 anni

I bambini sono particolarmente soggetti alle conseguenze dei raggi solari, perciò non vanno prevenute soltanto le scottature, ma anche gli occhi necessitano di una protezione adeguata. Sono molte le situazioni in cui si amplificano i riflessi dei raggi solari: in montagna, al mare, sulla neve, o a bordo piscina.

I bambini passano molto tempo all´aria aperta e i loro occhi sono più sensibili di quelli degli adulti ai raggi ultravioletti. è per questo che gli occhiali pensati per loro non sono soltanto un accessorio, ma una protezione necessaria. Robusti ma leggeri e soprattutto con lenti infrangibili, i migliori modelli hanno le lenti polarizzate che eliminano i riflessi orizzontali.

I prezzi vanno da circa 4 € per un paio di occhiali da sole per bambina con protezione UV400, fino a oltre 60 € per un paio di occhiali da sole Ray Ban per bambino. Anche nel mercato dell´usato si possono trovare molte offerte.

Proteggere gli occhi mentre si gioca

Gli occhiali per bambini vengono considerati spesso soltanto dei giocattoli, quando invece sono alla stessa stregua delle creme solari per la protezione della pelle. Se sono visti come dei giochi, nella scelta prevarrà soltanto il lato estetico o ludico, quando invece bisognerebbe considerare anche quello protettivo.

Lo sviluppo dell´apparato visivo avviene dalla nascita fino ai sette-otto anni, ma fino a dodici anni gli occhi sono molto più sensibili alla luce che negli adulti. Il forte riverbero del sole, l´esposizione senza protezione ai raggi ultravioletti e il vento possono portare a volte a congiuntiviti o ad altri problemi. Gli occhiali da sole vanno considerati quindi come una prevenzione necessaria per salvaguardare la vista dei bambini.

Le lenti giuste per la protezione degli occhi

Nella scelta degli occhiali da sole è importante assicurarsi che le lenti siano provviste di marchio CE, che siano UV400 e di plastica infrangibile resistente ai graffi. In commercio si trovano occhiali che possono avere tre tipi di lenti differenti: quelle polarizzate, che eliminano i riflessi orizzontali, sono molto adeguate in caso di forte riverbero, come sulla neve in montagna o in spiaggia.

Ci sono poi le lenti standard, adatte per la vita di tutti i giorni, mentre quelle fotocromatiche variano il filtraggio dei raggi UV a seconda della quantità di luce. Se i bambini non vogliono indossare gli occhiali, allora per proteggere gli occhi si può anche ricorrere a un cappellino con una buona visiera.

Le montature morbide

A differenza delle lenti, che seguono gli stessi principi di quelle per gli adulti, le montature degli occhiali per bambini hanno caratteristiche particolari. I bimbi molto piccoli hanno la testa e il viso morbidi e la montatura non ha le astine ma una fascetta elastica che si adatta alla grandezza della testa, affinché il piccolo si senta a suo agio e non corra nessun pericolo di ferirsi.

Per i bambini più grandi che possono già portare gli occhiali con le asticelle, la montatura dovrebbe essere in gomma morbida sia sulla parte che poggia sul naso, sia nella parte finale delle asticelle che si posiziona dietro alle orecchie.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda