L’obiettivo nella fotografia

Più o meno tutti hanno visto almeno una volta nella loro vita un obiettivo fotografico, quel dispositivo che ha il compito di inglobare un’immagine per poi proiettarla sulla pellicola o sul sensore di una macchina fotografica. Anche i principianti sanno bene che di obiettivi ne esistono parecchi, spesso sono intercambiabili in modo semplice, altre volte la macchina necessita di un anello adattatore. Così come, soprattutto i fotografi professionisti, sanno che ogni obiettivo offre un risultato diverso per ogni tipo di scatto.

Esistono obiettivi grandangolari, fish-eye, macro, tutti con una funzione specifica e con una differente lunghezza focale, espressa in millimetri, un parametro fondamentale per la valutazione delle diverse tipologie.

Anche l’angolo di campo gioca un ruolo di prim’ordine, rappresentando la massima estensione che l’obiettivo può catturare; quando si ha la necessità di coprire uno spazio maggiore si ricorre a quelli grandangolari.

La qualità e la funzionalità degli obiettivi è sicuramente cresciuta negli anni. Grazie alla tecnologia oggi sono infatti possibili automatismi che prima richiedevano calcoli di fattori quali luce e distanza, che rendevano la fotografia di qualità un pregio di pochi.

Da un po’ di tempo a questa parte, tuttavia, sono in molti ad aver riscoperto la qualità ottica di alcuni obiettivi vintage, risalenti anche agli anni ‘40, che originariamente si trovavano di serie sulle reflex a pellicola.

Obiettivi vintage su fotocamere moderne

Nella maggior parte dei casi in cui si vuole scoprire il risultato di un obiettivo vintage con una fotocamera digitale, l’innesto tra i due non corrisponde, rendendo necessario l’impiego di un adattatore.

L’M42, cioè l’ attacco filettato da 42 millimetri, è uno dei più comuni in obiettivi degli anni ‘60 e successivi. In questo caso serve dunque un anello adattatore che, spesso, si può acquistare con una cifra inferiore a 10 € e che si rivela utile per montare molti altri obiettivi moderni sulla propria macchina fotografica.

Acquistare obiettivi vintage

Il prezzo di alcuni modelli può senza dubbio essere superiore a 100 € o 200 €, come nel caso del Pancolar da 80 mm firmato Carl Zeiss, obiettivo preciso e con diaframma fluido.

L’attacco è un M42 mentre il prezzo per questo raro dispositivo è variabile tra 200 e oltre 400 €.

Un altro marchio ben noto e diffuso in anni passati e ancora oggi è Schneider, i cui obiettivi sono oggi acquistabili al prezzo più basso di 30 € circa e fino a oltre 600 €.

Tornando agli anni ‘60, il Nikon Nikkor 50mm f/e della seconda serie è un obiettivo normale molto diffuso all’epoca, oggi acquistabile a un prezzo pari a circa 70 €, usato ma in ottime condizioni.