L’accensione della moto

I relé sono piccoli commutatori che servono a chiudere o aprire un circuito elettrico. I relè per moto sono anche teleruttori.

Ciò significa che, nella fase di accensione della motocicletta, il relè chiude il contatto per far passare la corrente, che andrà ad alimentare, e quindi a far girare, il motorino di avviamento. I motorini di avviamento, alimentati dalla batterie per moto, ricevono l’impulso elettrico e lo trasformano nell’energia che serve a dare inizio al processo di combustione.

Problemi di accensione della moto?

Può capitare che, girando le chiavi nel quadro, non via sia reazione di alcun genere. Questa situazione può essere la spia di un problema al commutatore.

I commutatori per moto, che sono gli elementi preposti all’accensione “commutando” lo stato delle moto da off a on, possono guastarsi e sono facilmente sostituibili e acquistabili anche online. Essi sono composti dal blocco chiave e dall’interruttore di massa (il pulsante rosso dell’accensione).

Rumori “clicchettanti” potrebbero invece essere sintomi di guasti ai motorini e relè di avviamento per moto. Quindi, se girando la chiave le luci si accendono ma si producono questi suoni, è possibile localizzare il guasto utilizzando i tester elettrici per capire se si tratta dei relè del motorino e del circuito di avviamento. Attenzione, poiché in presenza di questi rumori i tentativi di accensione possono anche provocare l’esaurimento delle batterie.

L’accensione potrebbe essere problematica anche a causa della batteria scarica: un problema, questo, facilmente identificabile rimettendo in carica l’accumulatore o utilizzando i tester per batterie.

Altri possibili problemi

Se il motorino non gira, si dovrebbero controllare i fusibili per moto, al fine di verificare che non siano bruciati.

Di norma, all’accensione si dovrebbe percepire uno scatto, che rivela il corretto funzionamento dei circuiti di avviamento. Se lo scatto non c’è, potrebbe essere una buona idea controllare le bobine di accensione per moto soprattutto per accertarsi che vi sia continuità nei fili e cavi elettrici per moto.

Se il motorino gira troppo lentamente e non riesce ad avviare la combustione, il voltaggio della batteria potrebbe essere insufficiente, oppure vi potrebbero essere discontinuità nei collegamenti (tra batteria e motorino), forse dovute ai cavi. Se il motorino gira ma non gira il motore, controllate le leve della frizione.

Motorino rotto: qual è la spesa per sostituirlo?

Se tutte le diagnostiche hanno dato esito negativo, forse è il momento di pensare alla sostituzione del motorino di avviamento.

I prezzi variano anche in base alla marca. Per fare qualche esempio, un motorino di avviamento Honda CBR 600 costa intorno ai 140-170 €; per una Suzuki GSR 600 o una BMW KGT il costo sarà intorno ai 200-250 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda