Motori completi per moto: una scelta accurata

Esistono numerosi tipi di motori per moto, dai motori monocilindrici a quelli a sei cilindri. Le case produttrici più conosciute sono Piaggio, Yamaha, Athena, MBK, Wrench Rabbit. I prezzi vanno da circa 200 € per un motore di 50 cc, fino a circa 2.000 € per una cilindrata di 1.200 cc. Anche nell’usato si trovano buone occasioni di motori e di ricambi per moto, in particolare per le moto 250 usate.

Tipi di motori completi per moto più comuni

Il motore monocilindrico è il tipo di motore più semplice di tutti: leggero, poco costoso e facilmente ispezionabile. Destinati in passato solo alle moto da fuoristrada e alle ultra-economiche, i motori monocilindrici hanno oggi nuova vita grazie alla comparsa di unità a quattro tempi ad alte prestazioni e vengono montati montati sulle moto da cross e da enduro di ultima generazione.

I motori bicilindrici presentano una maggiore varietà di temi: hanno infatti angoli a “V” compresi tra 45° e 90°; mentre quelli in linea si distinguono per tre diverse configurazioni dell’albero a gomito. Nel bicilindrico a “V” trasversale, i cilindri della moto sono esposti all'aria, assicurando così un buon raffreddamento. Il bicilindrico a “V” longitudinale è il motore più usato per le moto sportive italiane. Questo tipo di motore eroga, a parità di cilindrata, meno potenza rispetto ai quattro cilindri, ma la spinta arriva subito, fin dai bassi regimi.

Il motore bicilindrico in linea è un tipo di motore che offre vantaggi soprattutto per la semplicità e l'economia di fabbricazione. Essendo la posizione dei cilindri in linea e perpendicolare alla direzione di marcia, permette un eccellente raffreddamento ad aria.

Attualmente, è poco usato perché produce vibrazioni elevate e ha una scarsa potenza. Ad ogni modo, è ideale per i viaggi turistici, in quanto la potenza viene erogata in maniera dolce e fluida.

I motori a quattro cilindri in linea sono ottimamente bilanciati, con la coppia esterna di pistoni che compensa il movimento di quelli interni. Nonostante la maggiore larghezza, rispetto a un bicilindrico, riesce comunque ad avere una sezione ridotta, favorendo la penetrazione aerodinamica. Le moto 250 usate offrono un’ampia scelta di motori da due a sei cilindri.

I motori a due tempi sono attualmente poco usati perché considerati inquinanti. Ciò ha comportato una perdita di interesse nei loro confronti da parte delle grandi aziende produttrici di moto. Nonostante ciò, alcune aziende stanno tentando di produrre motori a due tempi ecologici anche se, attualmente, si usano principalmente motori a quattro tempi, che inquinano decisamente meno.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda