1-12 di 12 risultati

Moto e scooter Garelli

Chi ha la passione per le moto vintage, avrà sentito sicuramente parlare di Garelli, un glorioso marchio italiano nato all’inizio del Novecento, che ha conosciuto un enorme successo sia per quanto riguarda il grande pubblico, che per le moto da corsa.

Attualmente in vendita è possibile trovare moto e scooterrisalenti al periodo d’oro dell’azienda, che ha terminato la prima fase della sua attività alla fine degli anni ’80. Successivamente è stata acquisita dalla Nuova Garelli Spa, che ha messo in produzione modelli come GSP, Xò, Flexi e Tiesse.

Il Flexi è uno scooter 50cc, pratico e comodo, da utilizzare in città tutti i giorni. Può essere utile per chi deve coprire brevi distanze, magari per recarsi al lavoro o a scuola. Al momento è fuori produzione, ma si potrebbe valutare l’acquisto di un esemplare di seconda mano.

Il Tiesse è stato prodotto fino al 2012 ed è un modello più sportivo, con un design ricercato.

La vera storia di moto e scooter Garelli

La Garelli nasce a Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, nel 1919, grazie alla passione e all’impegno dell’ingegnere Garelli, il quale brevettò una nuova soluzione tecnica. Infatti la prima moto messa in produzione è una 350 caratterizzata dal cilindrosdoppiato: questa novità venne utilizzata anche in occasione di un raid un paio di anni dopo, che passò alla storia proprio perché Garelli arrivò fino al Moncenisio. In quegli anni l’azienda era molto coinvolta nello sport, ma col tempo decide di dedicarsi maggiormente al settore militare, fabbricando generatori e compressori, smettendo di fabbricare moto.

Dopo il secondo conflitto mondiale, la Garelli sembra tornare sulla cresta dell’onda, grazie a un micromotore appositamente creato per il telaio della bici. Nel 1961 viene acquisita dalla Agrati, un’altra azienda brianzola, e cambia nome in Agrati-Garelli, ricomincia così la produzione di ciclomotori, scooter e fuoristrada. Si parla di modelli famosi per aver riscosso un enorme successo a livello di mercato, come per esempio il CIP, ma anche nel Motomondiale. L’attività termina agli inizi degli anni ‘90.

Quanto costano moto e scooter Garelli?

I nostalgici dei due ruoteGarelli possono dare uno sguardo online per trovare un modello da acquistare. I prezzi non sono altissimi, basta valutare lo stato di conservazione e manutenzione del modello. Anche per quanto riguarda i pezzi di ricambio, è possibile cercare in rete ciò di cui si ha bisogno e avere, così, una scelta maggiore.

Un 50 Agrati Garelli Como del 1962, ben tenuto e ancora funzionante, costa 1.200 €. Invece un Garelli Junior Turismo, sempre 50, del 1977, costa 1.500 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda