Passione bricolage

L’hobby del fai da te richiede grande passione e una considerevole dotazione di attrezzi che consentano di svolgere i più svariati lavori: cacciaviti, trapani, martelli e pinze, sono solo alcuni degli utensili indispensabili per l’esercizio di questa pratica. Al centro del garage di casa, trasformato in laboratorio, il bravo bricoleur avrà piazzato un ampio tavolo su cui svolgere in tutta comodità la propria attività.

La morsa da banco

Spesso, su un lato di questo, trova spazio la morsa da banco; composta da due ganasce parallele, una fissa e una mobile, e da un manubrio dotato di un meccanismo a vite. La morsa va attaccata a un lato del bancone tramite una chiave di fissaggio che può essere regolata in base allo spessore del tavolo. Questo attrezzo consente di fissare saldamente l’oggetto su cui si deve lavorare, chiudendolo all’interno delle ganasce che possono essere strette a proprio piacimento grazie al manubrio. Si rivela pertanto uno strumento indispensabile per svolgere determinati lavori di falegnameria, quando vi siano elementi da segare, forare o piallare.

Altrettanto utile nella lavorazione dei metalli, consente di piegare, saldare o fresare in maniera efficace i pezzi su cui si deve intervenire. La morsa da banco è generalmente realizzata in ghisa o in acciaio; per evitare di rovinare gli elementi inseriti, le ganasce presentano una rifinitura in legno nei modelli da falegname, in rame o in piombo in quelli destinati a trattenere oggetti in metallo.

Morsetti e strettoi

Per chi invece, come nel caso dei modellisti, lavora con pezzi di legno di piccole dimensioni, sarà sufficiente dotarsi di qualche morsetto “a C”. Possono rappresentare una valida alternativa anche per chi ne faccia un uso alquanto limitato e non voglia impegnarsi nell’acquisto di un modello da banco. Hanno dimensioni variabili da scegliere in base al lavoro da svolgere, l’apertura massima va dai 25 ai 250 millimetri. In commercio si trovano anche i morsetti a manico, hanno dimensioni maggiori rispetto a quelli “a C” ma sono altrettanto pratici e veloci da serrare. Oltre a quelli con il classico meccanismo a vite, se ne trovano con la chiusura a cricchetto, ancora più semplici da regolare. Chiamati anche “strettoi”, vengono utilizzati per far combaciare due elementi in fase di incollaggio. Le colle viniliche generalmente usate in falegnameria hanno infatti tempi molto lunghi di asciugatura, grazie all’uso di questi attrezzi le parti da incollare rimarranno aderenti tra loro per tutto il tempo necessario.

Il prezzo di una morsa da banco varia dai 25 € ai 450 €.