L’Euro italiano

Le monete in Euro italiane, così come quelle di tutti i paesi europei, sono coniate in tagli da 1 centesimo fino a 2 euro.

Il lato nazionale, ovvero quello dedicato ai vari soggetti da celebrare o commemorare, è stato ampiamente diversificato in varie emissioni durante il corso degli anni.

Il lato comune non può essere modificato e nel caso degli euro italiani mostra il Castel del Monte sulla moneta da 1 centesimo, la Mole Antonelliana in quella da 2 e il Colosseo su quella da 5 centesimi. Sulla moneta da 10 centesimi si trova una sezione del dipinto di Botticelli, la Nascita di Venere; la moneta da 20 centesimi mostra la scultura dell’artista futurista Umberto Boccioni e quella da 50 centesimi raffigura la statua equestre dell’imperatore romano Marco Aurelio.

I tagli più grossi da 1 e 2 Euro mostrano rispettivamente l’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci, così come voluto dall’allora presidente del Consiglio Ciampi, e Dante Alighieri dall’affresco di Raffaello Sanzio.

Monete commemorative e rarità

Gli errori di stampa da parte delle zecche di stato si trasformano spesso in pezzi unici e rari di un certo valore economico, specie se prodotte in quantità limitate. Ne è un esempio la moneta da 1 centesimo in cui è stata stampata la Mole Antonelliana, che appartiene invece ai 2 centesimi. Di questa ne furono prodotti circa 7.000 esemplari e il valore è compreso tra 2.000 € e 7.000 €. Diversi i collezionisti di monete e banconote alla costante ricerca di monete commemorative da custodire gelosamente in raccoglitori appositi. Tra quelle italiane si trovano i 2 euro coniati per celebrare l’Expo del 2015 tenutosi a Milano. Il prezzo varia da 4 a 30 € e viene venduta anche nell’originale cofanetto da collezione con una tiratura di 3.500.000 esemplari.

Dal 2004 sono state coniate più di 20 monete da 2 euro commemorative e destinate alla libera circolazione. Il 2017 è stato l’anno della commemorazione della morte dello storico romano Tito Livio, per la cui moneta sono stati prodotti 1.500.000 esemplari. Il valore di questo pezzo è di quasi 4 €.

I divisionali sono ottimi per cominciare o espandere una collezione. Si tratta di cofanetti con tutte le monete euro italiane fresche di conio (spesso abbreviato in fdc), venduti a vari prezzi in base all’anno di produzione. Il divisionale del 2005 può essere acquistato per una cifra compresa tra a 7 € e 20 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda