Monete austriache pre euro

Dopo il 1° gennaio del 2002, le monete e le banconote austriache furono sostituite con gli Euro. Qualsiasi forma monetaria della serie austriaca pre euro è oggi oggetto di interesse per i molti collezionisti appassionati di numismatica. Lo scellino, chiamato Schilling, è suddiviso in 100 Groschen ed è presente in Austria dal 1 marzo 1925. Esistono diverse tipologie di monete e banconote austriache, suddivise in centesimi e scellini. Tutte le monete europee pre euro sono diventate degli importanti pezzi da collezione, così come quelle svizzere, francesi, greche o tedesche.

Tipologie di monete e banconote austriache pre euro

Le monete austriache precedenti l'Euro si distinguono tra loro in base al valore, percentuale di materiale utilizzato, forma, grandezza e decorazioni. Il valore più basso del groschen è 10, cifra che convertita equivale a 1 centesimo di euro e che riporta lo stemma della Repubblica dell'Austria. I 50 groschen equivalgono a 4 centesimi di euro e rappresentano su una faccia lo scudo della Repubblica dell'Austria. Lo scellino è pari a 7 centesimi di euro e sul retro riporta l'immagine di una stella alpina, mentre i 5 scellini equivalgono a 36 centesimi, con la rappresentazione di un cavallo e un cavaliere della scuola spagnola di equitazione. I 10 scellini valgono 72 centesimi di euro alla conversione e rappresentano da un lato una donna con un cappello tradizionale e sull'altra faccia lo stemma della Repubblica austriaca. I 20 scellini sono pari a 1,45 € e riportano il ritratto del compositore austriaco Bruckner. La moneta dal valore maggiore è quella da 50 scellini, pari a 3,60 €. Essa riporta su un lato gli stemmi delle 9 regioni dell'Austria e sull’altro il ritratto dell'etologo Konrad Lorenz. Anche le banconote riportano raffigurazioni diverse e ognuna ha un valore proprio, dai 20 ai 50, 100, 500, 1.000 e 5.000 scellini.

Prezzi delle monete austriache pre euro

Le monete austriache pre euro possono essere acquistate entro un ampio ventaglio di prezzi, da soli 2 € fino a un massimo di 4.000 €. Esso dipende da molti fattori, come ad esempio la loro condizione (se nuove o meno) e il loro formato di acquisto. Se si acquistano le monete austriache attraverso un’asta, infatti, è possibile ottenere un oggetto di pregio pagando talvolta un costo inferiore a quello reale, ma è bene consultarsi con gli esperti del settore per evitare di impiegare somme troppo elevate per articoli comuni e dallo scarso valore economico.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda