Divino caffè

“Divino caffè il cui gusto rimane in bocca tutto il giorno" lo definiva Arthur Rimbaud, e non c’è dubbio che sia la bevanda più diffusa e amata nel mondo. Si racconta che Beethoven contasse a uno a uno i sessanta chicchi con cui preparava una tazza di caffè, in modo che avesse sempre lo stesso sapore e la stessa forza. Sebbene questa bevanda sia preparata in modo diverso a seconda del Paese, il suono del caffè che gorgoglia dalla caffettiera moka e il profumo che si spande nella casa sono, in Italia, familiari e rassicuranti.

La prima caffettiera a filtro fu realizzata nel lontano 1819 in Francia e successivamente perfezionata nel nostro Paese, diventando quella che oggi conosciamo come “caffettiera napoletana". Nel 1933, a opera del piemontese Alfonso Bialetti, nacque in Italia la prima moka come la conosciamo oggi. In seguito, furono inventate le caffettiere all'americanae le macchine da caffè espresso; ma nonostante la loro grande diffussione, la moka resta un oggetto presente in ogni casa.

Caffettiere per tutti i gusti

La moka per caffè si trova in commercio in numerosissime varianti; esistono, infatti, caffettiere diverse per colore, forma, numero di “tazze" e marca.

Le moka storiche sono quelle della Bialetti, nei formati da 1, 2, 3, 4, 6 e 18 tazze, con prezzi che, per il modello tradizionale in alluminio, vanno da circa 7 € per le più piccole, fino a oltre 60 € per quelle giganti da 18. Si trovano poi, sempre di questo marchio, le moka colorate della serie “Allegra" e quelle dedicate agli appassionati di calcio, che riproducono l’inno della squadra del cuore mentre il caffè sta salendo, e costano intorno ai 20 €.

La Bugattipropone, invece, delle caffettiere di design, dalle linee particolari e innovative, a un prezzo di circa 40 €.

Varianti sul tema moka

I principali marchi produttori di moka hanno lanciato sul mercato anche modelli che si discostano un po’ dalla tipica caffettiera a filtro da utilizzare su fornello a fiamma, mantenendo tuttavia inalterata la funzionalità dell’oggetto. La Alessi, per esempio, offre caffettiere adatte per l’uso su piastre a induzione, con un costo sui 150 €, mentre la De Longhiha prodotto una particolare moka elettrica, la “Alicia" (40 € circa di prezzo), che può essere programmata con un timer, per potersi svegliare col caffè già pronto.

La Bialetti, poi, ha creato un particolare tipo di caffettiera, la “Mukka" che, con un funzionamento simile a quello di una moka tradizionale, produce un cremoso cappuccino; ha un costo di circa 30 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda