Dalla fotografia analogica a quella digitale

Il mondo della tecnologia nell’ambito della fotografia e video ha fatto passi da gigante: negli ultimi decenni si è assistito alla progressiva scomparsa dell’attrezzatura analogica e all’avvento di quella digitale. Questa è stata una vera e propria rivoluzione nel campo della fotografia: rullino e pellicole sono stati abbandonati quasi del tutto e le nuove macchine fotografiche danno la possibilità, una volta scattate le foto, di procedere con un’elaborazione digitale in post produzione, che prima non era possibile.

Ogni fotografo, sia esso amatoriale o professionista, cerca di dotarsi di un minimo di attrezzatura di base per aumentare la qualità dei propri scatti. Troviamo quindi obiettivi zoom di diversa potenza, flash aggiuntivi, treppiedi, schede di memoria, mirini e paraocchi.

Cosa sono mirini e paraocchi e a cosa servono?

I mirini sono degli accessori che permettono di vedere in tempo reale la scena inquadrata con la macchina fotografica, dando anche informazioni su tempo di esposizione, apertura del diaframma, sensibilità ISO e, nel caso in cui si stia scattando con la modalità “autofocus”, anche il punto di messa a fuoco.

Prima dell’acquisto di un mirino bisogna vedere qual è il modello adatto alle proprie esigenze; infatti ne esistono di ottici e di elettronici. Bisogna poi considerare alcune caratteristiche, tra le quali la copertura, ossia la corrispondenza tra quello che si vede nell’inquadratura e quello che poi rimarrà impresso sulla foto. Altro elemento da prendere in considerazione è la possibilità di ingrandire l’immagine: si considera accettabile un ingrandimento superiore a 0,8X (mirini con ingrandimento inferiore sono poco utili), mentre quelli oltre 1X sarebbero l’ideale, ma hanno costi più alti.

Tra gli altri accessori per fotocamere e videocamere si trovano i paraocchi, che permettono un’inquadratura più precisa del soggetto da fotografare, delimitando il campo di ripresa.

Quali mirini e paraocchi si trovano in commercio?

I paraocchi si trovano in vendita a un prezzo decisamente basso; infatti ve ne sono in commercio a partire dai 3 € per tutti i modelli di fotocamera digitale. Per quanto riguarda i mirini invece, il prezzo varia a seconda delle caratteristiche dell’accessorio: uno elettronico per Canon, ad esempio, costa circa 180 €, mentre quello ottico si trova a partire da 50 €. Un mirino angolare per Nikon è in vendita a più o meno 120 €, mentre lo stesso modello per una Olympus costa circa 60 €.

Si trovano in commercio anche kit di pulizia per fotocamere e videocamere che permettono di tenere puliti mirini e altre lenti.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda