Microfusioni d’argento

L’argento è un materiale prezioso che viene spesso utilizzato per realizzare piccoli oggetti. La tecnica usata per produrli è conosciuta anche con il nome di microfusione. Non sono solo però queste le cose che possono essere create utilizzando tale materiale che viene scelto anche per la produzione delle statuine, degli oggetti da toilette o delle scatole portagioie, che spesso fanno parte degli oggetti di antiquariato. La tradizione legata alla microfusione ha, infatti, un’origine molto antica.

Come si realizzano le microfusioni in argento

Una particolarità della lavorazione dell’argento è che questo non viene mai trattato allo stato puro, perché si tratta di un materiale di per sé poco consistente. È quindi necessario mescolarlo con altro, che di solito è il rame. La microfusione ha un’origine molto antica, che risale all’epoca degli antichi egizi, ed è nota anche con il nome di metodo a cera perduta. Quindi si parte con il fondere il metallo e poi, una volta portato questo allo stato liquido, viene versato in appositi stampi fatti in cera. Una volta solidificato il metallo, si rompe il calco e si assemblano le varie parti dell’oggetto e si rifinisce l’oggetto ottenuto.

Tipi di oggetti realizzati con la microfusione

Questo tipo di tecnica viene utilizzato per creare oggetti di piccole dimensioni, come i minuscoli decori per arricchire le bomboniere, ma anche per realizzare pomelli o altre piccole parti che non potrebbero essere create in altro modo. È infatti possibile trovare anche dettagli per orologi d’antiquariato realizzati utilizzando questa tecnica. La particolarità che li accomuna tutti è però una incredibile cura per il dettaglio infatti, una volta che l’oggetto sarà estratto dal suo calco in cera, passerà ad altre fasi di lavorazione, che si occuperanno della sua lucidatura e appunto della definizione dei dettagli.

Costo di un oggetto in argento in microfusione

La prima differenza, per quanto riguarda il costo di questa tipologia di prodotto, la farà il suo stato di conservazione. Un prodotto nuovo costerà indubbiamente di più di uno usato, anche se il suo grado di conservazione sarà buono. Un piccolo oggetto in argento 800, come una sedia in stile francese o un mini triciclo, potrà costare anche meno di 10 €. Più costosi sono invece i prodotti più grandi o con molti dettagli, che avranno richiesto un maggior numero di ore di lavorazione per produrli. Infatti, ad esempio, un portatovaglioli con decoro ad uva arriverà a costare anche 120 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda