Radioamatori, una comunità di professionisti appassionati

I radioamatori sono una comunità abbastanza ampia di persone che, dopo aver ottenuto un’apposita licenza a seguito di un esame, sono autorizzate a comunicare via radio su determinate frequenze sia per motivi personali che professionali. Si tratta molto spesso di persone che seguono una passione e che di questa fanno un hobby o anche una professione; si tratta infatti di un hobby dispendioso in quanto richiede conoscenze e studio, oltre a richiedere l’acquisto di attrezzatura adatta per le comunicazioni, dagli apparecchi ai microfoni senza dimenticare le cuffie.

L’apparecchiatura necessaria per un radioamatore

Quando si decide di diventare radioamatori, oltre a mettere in conto lo studio per l’esame ministeriale bisogna anche mettere in conto l’acquisto di apparecchiatura apposita. La radio è l’elemento fondamentale e la sua portata dipende dall’antenna che si utilizza, la quale deve essere di grandezza inversamente proporzionale alla frequenza che è stata assegnata; dunque nella valutazione della radio da acquistare bisogna sempre tener conto della frequenza su cui si trasmetterà e si riceverà. Una buona radio è dotata di ingresso per cuffie e di ingresso per microfono. Il microfono per radioamatori è particolarmente importante perché riesce ad amplificare la voce e a renderla più nitida e riconoscibile anche in situazioni difficili. Il prezzo per un microfono va da 20 € a 100 € nuovo o usato ma può essere anche integrato con le cuffie e dunque i costi possono variare ulteriormente.

Per quel che riguarda le cuffie, la scelta è abbastanza vasta: si possono trovare auricolari poco ingombranti e leggeri oppure cuffie isolanti nel caso in cui si debba operare in ambienti particolarmente rumorosi. Alcune cuffie per radioamatori in commercio sono dotate anche di microfono: scegliere delle cuffie con microfono integrato permette di utilizzare un solo ingresso e di evitare di portare dietro troppo equipaggiamento quando si viaggia. Per amplificare la voce e l’audio, si possono acquistare degli altoparlanti con cavo o collegamento wireless o bluetooth da associare alla radio.

I requisiti per diventare radioamatore

Per diventare radioamatore in Italia bisogna seguire delle regole precise dal momento che questo hobby, che in alcuni casi può diventare anche lavoro, è regolamentato da una legge nazionale.

Per diventare radioamatori si deve sostenere un esame nazionale che permetterà di ricevere una vera e propria patente che non dovrà essere rinnovata e sarà valida per tutta la vita. La preparazione all’esame può essere fatta studiando su testi appositi, praticando ma anche avvalendosi dell’aiuto di riviste e magazine di settore per essere sempre informati sulle ultime novità e normative.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda