Metri, pieghevoli e flessometri per il bricolage e il fai da te

Quando si fanno dei lavori di manutenzione in casa, è buona abitudine avere sempre con sé un metro pieghevole o flessometro. Può esserci l’esigenza di dover misurare l’altezza di una parete, calcolare lo spazio di ingombro di un mobile o l’ampiezza di una stanza. Per questo bisogna cercare tra gli strumenti di misurazione per il bricolage e il fai da te quello che può essere utile per ogni situazione. Il costo di un metro varia a seconda della tipologia e della lunghezza, ma rientra solitamente in una fascia di prezzo dai 2 € ai 50 € circa.

Il flessometro

Tra le tipologie di strumenti di misurazione per il bricolage e il fai da te si trova innanzitutto il flessometro. Esso consiste di un nastro di acciaio arrotolato su se stesso attraverso una molla e contenuto in un apposito arrotolatore solitamente in plastica. Il nastro ha una caratteristica curvatura che lo rende capace di restare diritto, pur mantenendo una certa flessibilità. Esso è infatti costituito da un foglio metallico molto sottile, solitamente in acciaio, che lo rende flessibile anche se ne non del tutto molle come un metro di tela. Una frizione permette al nastro di essere srotolato per effettuare la misurazione. La parte di nastro che fuoriesce corrisponde al segmento da misurare. Quando si ha finito, si sblocca di nuovo la frizione e il nastro viene automaticamente richiamato dentro l’arrotolatore. All’estremità del nastro c’è una staffa, detta calciolo, che funge da fermo all’estremità del segmento da misurare. La lunghezza dei flessometri normalmente varia da un metro fino a raggiungere anche i cinquanta metri e sono graduati in centimetri e millimetri.

Metro pieghevole

Accanto ai metri flessibili, o flessometri, ci sono quelli ripiegabili. Un metro pieghevole si vede spesso utilizzato dai muratori nei cantieri. Il metro pieghevole è costituito da alcuni righelli rigidi uniti alle loro estremità da viti. In questo modo è possibile realizzare angoli con i righelli, che si possono aprire fino a un’ampiezza di 180 gradi e allungare l’uno dopo l’altro, realizzando un’unica riga rigida. Il fatto che questo strumento di misurazione si possa ripiegare su stesso consente il suo facile trasporto. Il materiale privilegiato per i metri pieghevoli è il legno oppure la plastica. Difficilmente si trovano metri pieghevoli in metallo. In questo caso il materiale preferito è l’alluminio, abbastanza leggero. Le tacche corrispondenti ai millimetri sono normalmente incise, permettendo una facile lettura del righello anche nell’eventualità di sporcizia e usura. Solitamente la lunghezza di un singolo righello che forma il metro pieghevole va dai 10 cm ai 15 cm.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda