Materiali per dipingere: che cos’è indispensabile?

I pittori esperti sapranno già che quando si decide di cominciare a dipingere, oltre a trovare il giusto soggetto, è bene dotarsi in anticipo degli strumenti minimi necessari per questo hobby: in questo modo ci si potrà divertire a creare pezzi d'arte unici anche lontano da casa.

Chi ha esperienza usa due diversi contenitori per l'acqua: uno per sciacquare i pennelli e l'altro per diluire i colori. In questo modo, non si dovrà correre a cambiare l'acqua ogni volta che si decide di utilizzare una tinta più chiara della precedente.

Per svolgere questo compito si possono acquistare degli appositi lavapennelli, dei contenitori che hanno al loro interno una molla che mantiene i pennelli lontani dal fondo per non piegarne le punte, ma si può anche decidere di usare semplici bicchieri di plastica. Soprattutto quando si è fuori casa, è bene ricordare di portare con sé alcuni stracci, molto utili per asciugare il pennello, per rimuovere dalle setole l'eventuale colore in eccesso e per asciugare i propri strumenti dopo averli lavati. Lana e nylon non assorbono acqua: molto meglio dotarsi di pezze di cotone, da lavare o sostituire quando troppo sporche.

Spatole e cavalletti: quale scegliere

In commercio esistono una grande varietà di cavalletti per dipingere: alcuni sono adatti ad essere utilizzati in uno studio, altri sono portatili, ma ne esistono anche da tavolo e di diverse dimensioni. Se si decide di dipingere con i colori ad olio, sarà necessario acquistare delle apposite spatole.

Le spatole sono utilizzate per mescolare i colori tra di loro o con il legante, ma sono utili anche per pulire la tavolozza dai residui di colore. Oltre alle spatole per colori ad olio, ne esistono alcune molto flessibili, dalla forma simile ad una cazzuola, che vengono utilizzate direttamente sulla tela per dipingere con la tecnica "a spatola". Una spatola ha solitamente un costo che non supera i 5 €, ma se si desidera risparmiare, è possibile acquistare degli appositi set composti da più pezzi.

Colori per tutti i gusti

Per quanto riguarda il colore, è bene ricordare che esistono innumerevoli tipologie tra cui scegliere. Ad esempio ci sono gli acquerelli, in grado di lasciare un velo sottile sulla tela. I colori a olio, al contrario, garantiscono un'alta copertura e una lunga durata nel tempo, ma hanno tempi di essiccazione molto lunghi. Le tempere possono essere diluite in acqua, si asciugano velocemente e sono semplici da utilizzare. I colori acrilici, invece sono molto simili alla tempera per quanto riguarda l'utilizzo, ma hanno un effetto finale molto più brillante e luminoso.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda