Materassi per letto
È tempo di cambiare il vostro materasso?
La scelta potrà ricadere su diverse tipologie, come: materassi ad acqua, a molle indipendenti, in lattice o in memory foam.
Alcuni dei principali fabbricatori di materassi sono Royal, Relax e Tempur.
Il prezzo di un materasso può variare in funzione della tipologia, delle dimensioni e della marca. Un materasso matrimoniale di ottima qualità può costare tra i 600 € e i 1.000 €, mentre per uno di qualità discreta si dovrà preventivare una spesa tra i 450 € e i 600 €.

Il materasso: la sua storia
Nel corso dei secoli il nostro modo di riposare si è evoluto, passando da semplici giacigli disposti su terra a materassi su reti per letti, o addirittura ai materassi gonfiabili. Il letto stesso si è trasformato oggi in un importante articolo di arredamento della casa. L’importanza che diamo al nostro riposo è testimoniata anche dalla disponibilità di un gran numero di accessori per letti.
A fine ‘800 debutta il materasso a molle, mentre dalla metà del ‘900 arrivano sul mercato i materassi in lattice, una sostanza naturale estratta dall’albero della gomma, e in memory foam, materiale creato in origine per conto della NASA. 

La scelta del giusto materasso
Scegliere il giusto materasso è molto importante per garantirsi un buon riposo. Tuttavia, la scelta può essere influenzata da diversi fattori.
Un materasso ad acqua può essere valutato in base al movimento del liquido al suo interno. In un buon materasso si avvertirà la presenza dell’acqua solo per pochi secondi, mentre un materasso di qualità inferiore trasmetterà la sua presenza per un lasso di tempo più lungo. Idealmente, le prestazioni in termini di adattabilità sul corpo sono simili al memory foam. La qualità di un materasso a molle invece è strettamente correlata alle molle presenti al suo interno: non dovrebbero essere meno di 390 per un materasso di buona qualità, per salire fino alle 7000 dei modelli di fascia alta. I materassi a molle possono in linea di massima essere comodi per qualunque utilizzatore.Un materasso in lattice ha il vantaggio di essere anallergico e di mantenere un certo grado di rigidità. Inoltre, è sicuramente il materasso meno inquinante. È la tipologia ideale per chi cerca un sostegno importante, come ad esempio chi soffre di mal di schiena.Il memory foam nasce come materiale tecnico per la NASA ma, grazie alle sue proprietà, è stato in breve tempo adottato per la realizzazione di materassi e arredamenti. A differenza del lattice, il memory foam non si deforma con il “peso” del corpo ma con il suo ”calore”. Il suo utilizzo è indicato a chi cerca un materasso che si adatti al proprio corpo.  
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda