Accessori per la sicurezza e l’emergenza per l’auto: i martelli frangivetro

Tra le normali dotazioni di sicurezza per l’auto previste dalla legge rientrano il triangolo di segnalazione, da usare in caso di incidente o avaria per segnalare la presenza del proprio mezzo a ingombrare la carreggiata, e il giubbino catarifrangente, per rendersi visibili sulla strada. Tuttavia, vi sono alcuni accessori, come il kit per il pronto soccorso, l’estintore o il martello di emergenza che, pur non essendo obbligatori, in alcuni casi potrebbero risultare indispensabili per risolvere delle situazioni critiche.

Utilizzo e caratteristiche del martello di emergenza

Il martello frangivetri è obbligatoriamente incluso nella dotazione dei mezzi pubblici come gli autobus e i treni, risulta, invece, molto più raro che faccia parte dell’equipaggiamento di una normale automobile. Il suo utilizzo, però, può risultare indispensabile in molti più casi di quanto si pensi. In seguito a un incidente, succede spesso di rimanere intrappolati dentro l’abitacolo, perchè la carrozzeria si è accartocciata impedendo l’apertura della portiera o a causa dell’automatizzazione sempre maggiore delle auto moderne: finestrini elettrici, chiusure centralizzate e sistemi antifurto possono trasformarsi in trappole micidiali. In questi casi, avere a disposizione un martello frangivetro può davvero salvare la vita. Ne esistono moltissimi modelli ma il meccanismo di funzionamento è essenzialmente sempre lo stesso: consiste in una punta d’acciaio che, grazie a un congegno a molla, riesce a esercitare una pressione sufficiente a rompere la resistenza del vetro dei finestrini, del cristallo anteriore o del lunotto posteriore. Questi vetri sono appositamente realizzati per resistere ai colpi, per questo motivo l’utilizzo di un normale martello non sarebbe adeguato a infrangerli, in quanto richiederebbe di esercitare una forza che per una persona è difficile avere, soprattutto in situazioni di difficoltà come un incidente.

La maggior parte dei martelli frangivetro in commercio ha incorporato nello stesso strumento un taglierino o una lama: con lo strattone dovuto all’incidente le cinture di sicurezza possono rimanere bloccate e impedire al conducente di muoversi, sarà quindi indispensabile l’utilizzo di una lama per liberare velocemente se stessi e l’eventuale passeggero e poter rompere il vetro per uscire.

In auto è bene collocare il martello a distanza di braccio, in modo da poterlo facilmente raggiungere dal proprio sedile in caso si rimanesse incastrati. Normalmente vengono venduti dotati di supporto per il posizionamento.

Prezzi

Il prezzo varia dai 10 € ai 100 €, a seconda della robustezza e della potenza del martello. In commercio non si trovano molti martelli d’emergenza usati, prima di acquistarli è comunque opportuno cercare di verificare che siano funzionanti. Esistono, inoltre, dei modelli portatili che si possono attaccare al portachiavi, la potenza di questi attrezzi sarà limitata, come il loro prezzo, che si aggira intorno ai 5 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda