Marionette e burattini: intrattenimento d’altri tempi

Pressoché tutti i bambini rimangono incantati davanti ai colori e alle goffe avventure dei personaggi più fantasiosi di un teatrino di burattini o marionette.Marionette e burattini sono fantocci al pari di bambole e manichini e destinati all’intrattenimento teatrale. Le loro origini sono incerte, ma le fonti antiche e i reperti archeologici attestano la presenza di marionette già in epoca remota. La loro destinazione originaria erano i riti sacri, e un significato simbolico e sacrale dovevano avere ancora all’epoca di Petronio, che ne parla nel suo Satyricon. Ad un ambito religioso pare risalga anche il termine di marionetta, inteso come “piccola Maria”, forse con riferimento a feste in onore di Maria Vergine, come quella veneziana del X secolo in cui alle 12 fanciulle che andavano in processione vennero presto sostituite delle “Marie di legno”, poi riprodotte dagli artigiani locali in miniature. Se l’origine del nome risulta incerta, il loro uso per rappresentazioni sacre a partire dal Medioevo è dato assodato. Episodi della Bibbia e del Vangelo, racconti sulle vite dei santi, vennero presto affiancati e poi rimpiazzati da rappresentazioni laiche e spettacoli comici. Con la nascita della commedia dell’arte in Italia, il teatro marionettistico si arricchisce di nuovi tecniche e tematiche, che vengono esportate in tutta Europa. Particolare menzione meritano le marionette veneziane del Settecento e l’Opera dei Pupi siciliana di fine Ottocento basata sul repertorio cavalleresco.

Alcune distinzioni

La marionetta è un fantoccio che può essere di legno, cartapesta e stoffa, con arti mobili legati a fili di ferro o refe controllati da un’impugnatura a forma di croce, detta bilancino. Il marionettista - arte ormai rara - muove la marionetta dall’alto pizzicando adeguatamente i filli. Le figure rappresentate possono essere le più varie, da personaggi fantastici come orchi e stregoni a figure tratte dalle fiabe come Pinocchio o il Gatto e la Volpe, mentre quelle tradizionali - spesso realizzate artigianalmente e dipinte a mano - portano i nomi delle maschere veneziane, Arlecchino, Pulcinella, Pantalone, Gianduia. Una categoria a parte è quella dei pupi siciliani, guerrieri saraceni e cavalieri che portano i nomi di eroi cavallereschi come Orlando e Rinaldo confezionati in uno stile inconfondibile. I prezzi vanno da un minimo di 10 € fino ad oltre 300 € per marionette di pregio.I burattini vengono mossi dal basso infilando la mano in un sacco rovesciato che forma il personaggio; i soggetti sono tratti dalle fiabe - Biancaneve, Cenerentola - e dal regno animale. I moderni burattini sono spesso di peluche o stoffa, il che li rende ottimi giocattoli per bambini. Se le marionette richiedono una certa abilità, i burattini sono decisamente più alla portata di tutti. Prezzi a partire da 4 €.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda