Mandola e bouzouki

Capita a tutti di ascoltare artisti di strada che suonano degli strumenti musicali particolari e producono note armoniose e bellissime, ma non ci si sofferma mai sulla loro tipologia o sulla forma. Gli appassionati di musica, o magari anche i musicisti, hanno voglia di conoscere, approfondire e sperimentare nuove melodie e si mettono alla ricerca di qualcosa di diverso. Si parla in questo caso di mandola e bouzouki, due strumenti a corda, di origine popolare, che ricordano un po’ il mandolino e, in effetti, possono essere considerati suoi parenti stretti.

Caratteristiche di mandola e bouzouki

La mandola è uno strumento popolare che fa parte della famiglia dei liuti, è più piccola di un liuto, ma più grande di un mandolino. Presenta sei o otto corde che si pizzicano con un plettro.

Effettivamente, gli studiosi non sono ancora riusciti a capire se si tratta di un mandolino ingrandito o di un liuto rimpicciolito. Le sue origini sono orientali e risalgono al XIII secolo, poi si è diffusa in Spagna e, successivamente in Italia e in Francia.

Nonostante il suo suono sia quasi magico, non gode del successo che merita. Come per i mandolini, ci sono artigiani che ancora costruiscono mandole a mano, utilizzando i legni più pregiati. Migliore è la qualità del legno, migliore sarà la sonorità.

Il bouzouki invece è uno strumento greco che nacque durante il periodo dell’Impero Romano d’Oriente. La versione attuale è bombata, come il mandolino napoletano. Anch’esso è costruito in legno a forma di goccia e il manico, spesso di ebano, presenta bellissime decorazioni e i segnatasti hanno intarsi di madreperla. Il numero di doghe va da 20 a 60, più ne ha, più si tratta di un esemplare pregiato. Viene utilizzato soprattutto per la caratteristica danza greca, il sirtaki.

Quanto costano mandola e bouzouki?

I prezzi di questi particolari strumenti musicali variano in base alla fabbricazione e al materiale impiegato. Va aggiunto anche il costo di una eventuale custodia protettiva, necessaria per la salvaguardia dell’oggetto. Per un bouzouki irlandese in abete massello il prezzo è di circa 142 €, anche per una mandola in acero la cifra è simile, circa 146 €. Se prendiamo in considerazione oggetti esclusivi, pezzi unici fatti a mano, l’investimento sale. Per un bouzouki greco, fatto a mano con legni pregiati, si arriva anche a circa 3.700 €. Una mandola di acero ed ebano può arrivare a costare 2.100 € circa.

Se si desidera acquistare un modello di pregio, senza spendere una fortuna, si può scegliere tra strumenti di seconda mano.