Magliette da uomo fruit of the loom: il classico del casual

Probabilmente non esiste al mondo un solo guardaroba maschile che non abbia al suo interno almeno una maglietta. La maglietta per definizione è senz’altro quella classica in cotone con il marchio Fruit of the Loom.

Questo brand fu registrato nel 1871 con il n. 418, è quindi uno dei primi al mondo, nato ancor prima della lampadina e della Coca cola. Il celebre logo fu ispirato dai disegni della figlia del fondatore.

In Italia, Fruit of the Loom sbarcò intorno alla metà del secolo scorso e si impose come il marchio simbolo della T Shirt. Il brand si distinse da subito per il cotone di ottima qualità e per la politica di rispetto per l’ambiente e per i diritti umani. Oggi, queste magliette sono diventate un cult, se ne trovano un’infinità di modelli con i tagli e i colori più diversi. Il loro prezzo può variare da 2 € a più di 200 €. Non sono pochi gli amanti del vintage che spulciano tra l’usato a caccia di modelli rari e originali.

Tutti i tipi di magliette Fruit of the loom

La maglietta Fruit of the Loom più diffusa è la classica T Shirt. Si tratta di un must have del guardaroba maschile e, fatta eccezione per le cerimonie e le situazioni formali, si può indossare sempre con buona pace anche dei blogger di moda più critici ed esigenti. Un abbinamento intramontabile e sempre cool è la T Shirt maglietta bianca Fruit of the loom con i jeans denim scuri, la cintura di pelle e un bel paio di sneakers. Lo scollo a V profondo darà all’outfit un tocco vintage, mentre per un look boho, sullo stile di David Beckham, va portata sotto alla camicia aperta. D’estate, le magliette dai colori più accesi come il verde e l’azzurro regaleranno un effetto più vitaminic, accoppiandole a dei bermuda grigi e a delle scarpe di tela, è impossibile sbagliare.

La T Shirt a girocollo o con scollo a V, meglio se di un color pastello, portata sotto alla giacca o con un completo grigio, può donare un’aura trendy di eleganza informale; mentre per un look metropolitano, la T Shirt nera Fruit of the loom sopra una maglietta bianca a maniche lunghe è di sicuro effetto.

I tagli delle T Shirt, sono morbidi, aderenti ed elasticizzati. Sotto le giacche e le camicie si può portare una maglietta più aderente; mentre su jeans e pantaloni sportivi, con una maglietta ampia Fruit of the loom, non si sbaglia mai. Chi proprio non può resistere alla tentazione di sfoggiare i muscoli, può indossare un capo elasticizzato abbinandolo a dei pantaloni dal taglio più morbido.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda