Macinini da cucina

Sprigionare l´odore del caffè usando un classico macinino ricorda gesti antichi e tradizionali. Tuttavia, il macinino non è usato solo per i chicchi di caffè, ma anche per altri prodotti in grani, come il pepe, il sale, il grano, il riso, il cioccolato, la noce moscata e altre spezie. Esistono molti tipi di macinini, più grandi o più piccoli e con rotelle dentate di dimensioni diverse in base al prodotto da macinare. Anche i materiali non sono vari: molto usato il legno, ma anche metalli come l´acciaio inox.

Come usare i macinini

Dai primi macinini manuali azionati tramite una leva che mette in azione una rotella dentellata, si è arrivati a prodotti più moderni, come i macinini elettrici e automatici, che con un bottone permettono di tritare qualsiasi prodotto più velocemente e senza sforzi. Tuttavia i macinini tradizionali mantengono sempre un certo fascino antico e spesso sono ancora perfettamente funzionanti. Per ottenere una macinatura perfetta bisogna riempire il macinino, riavvitare e procedere alla tritatura.

I vantaggi di macinare i chicchi

Avere un prodotto appena macinato offre sicuramente dei vantaggi dal punto di vista gastronomico e del sapore, perché permette di sprigionare e non disperdere l´aroma del chicco. Inoltre, le caratteristiche organolettiche rimangono intatte: spesso infatti il contatto con l´aria altera il profumo e gli oli contenuti nei cibi, rendendoli meno pregiati. Nello specifico, il caffè deve essere macinato in grani che risultino non troppo minuti né troppo grossolani, per permettere alla polvere ottenuta di assorbire bene l´acqua. Il pepe invece deve essere finissimo, per diffondere meglio l´aroma nel cibo e garantire il sapore ricercato.

Macinini che durano nel tempo

Come ogni strumento, anche i macinini necessitano di una manutenzione: l´olio permette di lubrificare la rotella dentata ed evitare che arrugginisca. Anche il vapore acqueo può danneggiare il metallo della rotella, quindi è consigliabile non utilizzare lo strumento direttamente sulla pentola. Bisogna inoltre prestare attenzione ai materiali e all´alimento contenuto: il sale, per il quale si utilizza una rotella in nylon, potrebbe corrodere una realizzata in metallo. Ogni macchina poi, specialmente i macinini elettrici moderni, ha delle specifiche caratteristiche e peculiarità da rispettare, sia nell´azionamento che nella manutenzione.

Diversi tipi di macinini da cucina

I prezzi variano notevolmente in base al tipo di prodotto richiesto. I mulini di pietra per macinare la farina sono sicuramente i più costosi: la spesa si aggira sui 200 € fino a circa 400 €. Questi strumenti sono costituiti da un foro superiore, due lamine di pietra che sfregano e macinano la farina, facendola uscire pronta per essere usata. Per quanto riguarda i macina sale e pepe, i prezzi variano molto in base al materiale: da poche decine di euro a 100 € per un utensile di acciaio, di legno pregiato o di design. Anche le macine da caffè hanno prezzi variabili: da 10 € fino a oltre 300 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda