Luci targa da moto

Tra i ricambi per moto si possono trovare le luci targa da moto. Si tratta di un aspetto molto importante che però viene spesso trascurato: le luci della targa devono essere sempre presenti e, ovviamente, funzionanti; la loro assenza, il posizionamento errato o il mancato funzionamento, possono comportare pesanti sanzioni. Le luci della targa servono ad illuminare la targa posteriore per renderla più visibile, in quanto il codice stradale prescrive che questa debba essere leggibile anche di notte a una distanza di almeno 20 metri.

Marche e prezzi

Varie sono le marche tra cui poter scegliere, come ad esempio Yamaha, Honda, Kawasaki, e il loro prezzo varia a seconda del tipo e delle caratteristiche delle luci (da circa 1 € a più di 800 €).

Cosa sono le luci targa da moto e a cosa servono

I conducenti dei ciclomotori, delle moto e delle autovetture sono obbligati a fare uso di determinate luci che svolgono importanti funzioni, come ad esempio segnalare agli altri il proprio mezzo e illuminare la strada durante la guida.

Gli appassionati di moto sanno che la manutenzione è uno degli aspetti più importanti affinché il proprio mezzo resti sempre nuovo e funzionante. Soprattutto per quanto riguarda la sicurezza, bisogna sempre fare attenzione che le luci funzionino perfettamente. Prima di ogni giro in moto, è necessario fare un controllo completo di tutti i componenti della moto, verificando lo stato delle luci obbligatorie: fari abbaglianti e anabbaglianti, fanalino posteriore, frecce, stop e luci targa. Un aspetto che viene spesso tralasciato riguarda le luci della targa. Molto spesso si dà per scontato che queste funzionino, ma non è sempre così. In particolare, se si viaggia di notte e la targa non è visibile, si possono avere delle pesanti contravvenzioni.

Le luci della targa di solito vengono accese contemporaneamente alle luci di posizione e non c’è un pulsante per poterle spegnere separatamente.

Sono disponibili tantissimi colori di luci targa da moto: dal bianco al blu, dal giallo al rosso, fino all’ambra e al verde; possono essere a incandescenza, alogena o allo xeno, purché previsto dal libretto e installata prima dell’omologazione del veicolo.

È importante ricordare che la luce della targa, insieme alla luce di posizione posteriore e la luce di arresto, cioè lo stop, sono dispositivi di illuminazione obbligatori sui motocicli.

Infine, le luci targa da moto si possono acquistare sia nuove che usate; inoltre, è possibile trovare dei pezzi per parti di ricambio o non funzionanti.