Sponsorizzato
-

Illuminazione Philips

Arreda la tua casa con la luce

Scopri subito
-

La lampada notturna: non solo per rilassarsi e conciliare il sonno

Quando pensiamo all’illuminazione notturna, la prima cosa che ci viene in mente sono le lampade per bambini che aiutano i più piccoli a riposare qualora abbiano paura di dormire al buio. In realtà con la denominazione lampada notturna si intendono diverse tipologie di illuminazione, adatte per diverse zone della casa (bagno, camera da letto, cameretta dei bambini, soggiorno, ecc.) e per diversi usi.

Non è infatti la forma della lampada a stabilire se possa essere o meno utilizzata di notte, ma il bulbo che viene scelto e che varia sensibilmente proprio perché una lampada notturna ha caratteristiche diverse da una lampada o da un lampadario classico, da giorno.

Esistono diversi tipi di bulbo adatti per una lampada notturna e in grado di favorire il riposo notturno oppure, al contrario, di interferire con questo.

I diversi tipi di bulbo per la tua lampada notturna

Posto che si possa scegliere tra diversi tipi di lampade da notte, con diverse forme (alte, a parete, da comodino), nuove oppure usate, di diverso colore e adatte a diverse stanze, la scelta del bulbo è quella che fa la differenza.

I bulbi incandescenti sono quelli più scelti, sia perché sono più economici che per via della luce che producono, soffusa e leggera: un bulbo arriva a durare fino a 1000 ore con un utilizzo serale anche se il consumo energetico è abbastanza elevato.

I led sono quelli che consumano di meno, ma il loro colore va scelto accuratamente perché possono interferire con il sonno: i blu e bianchi vanno evitati e vanno invece scelti i rossi. Per chi non è alla ricerca di luci per addormentarsi, i LED possono essere scelti in tutti i colori, anche mescolati tra di loro.

I bulbi alogeni producono una luce tendente al bianco e sono poco adatti per la notte e quindi, anche se molto diffusi, non sono i migliori alleati del riposo serale.

Esistono anche luci con sensore di movimento che si accendono quando avvertono la presenza di una persona: sono le luci notturne che vengono utilizzate come lampade di emergenza o come elementi che semplificano il passaggio da una zona all’altra.

I prezzi di una lampada notturna vanno in linea di massima da 1 € a oltre 1000 € per le soluzioni più sofisticate e d’avanguardia; tra le marche più famose quando si parla di illuminazione notturna ci sono Ansmann, Philips e Haba.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda