Lotti e stock di orologi: classe intramontabile

Gli orologi da polso, nonostante l’evoluzione subita nell’ultimo decennio, sono ancora uno degli accessori più amati e diffusi. Oltre ad essere uno status symbol (e ultimamente anche dei piccoli computer), rimangono comunque lo strumento più immediato per conoscere l’ora. Ne esistono un’infinità di modelli, dagli smartwatch, agli orologi gps per lo sport, fino ai modelli più classici che donano al polso un tocco di ricercatezza. I brand più noti sono Chronotech, Sector, Police e Cavalli. I prezzi per un lotto partono dai 2 € e arrivano fino a oltre 1.000 €. Gli amanti del vintage possono trovare tra l’usato delle vere e proprie perle.

Come scegliere gli orologi in stock

Per gli amanti di orologi e gioielli, comprare in stock può essere un modo efficace per trovare delle rarità e risparmiare sul budget; per i commercianti al dettaglio invece, rappresenta un modo per rifornirsi di articoli rari e particolari. Gli stock di orologi si differenziano, in generale, tra nuovo e usato. Se il nuovo rappresenta una buona opportunità di affari o un modo per risparmiare, l’usato è dedicato più che altro agli estimatori. Entrambi i mercati sono molto attivi. Se si volesse acquistare uno stock di smartwatch, le cose cui fare attenzione, una volta stabilita la fascia di prezzo del prodotto, sono le caratteristiche software e hardware. Per quanto riguarda  il software bisogna fare attenzione al sistema operativo, è sempre consigliabile verificare con quali smartphone risulti compatibile.Per quanto riguarda l’hardware invece, è importante decidere che quadrante si desidera, se si predilige qualcosa di discreto o se si ha bisogno, magari per monitorare le attività sportive, di qualcosa di più specifico e funzionale. Altri fattori importanti sono la potenza e la durata della batteria, oltre che la qualità di fattura e dei materiali. Per lo sport è preferibile un cinturino resistente e idrorepellente, per esempio in plastica, mentre per un look più elegante si può orientare la scelta su pelle o similpelle. Se, si apprezzano maggiormente le forme tradizionali, un lotto di orologi classici magari di importazione, potrebbe essere l’ideale: importante in questo caso però poter verificare la qualità dei materiali e dei componenti. La cassa è un fattore determinante quando si parla di qualità , i materiali più utilizzati sono l’acciaio inossidabile e la lega di zinco, molto più economica.L’ingranaggio, che può essere meccanico o elettronico, riveste anch’esso un ruolo importante. I migliori sono quelli svizzeri e quelli giapponesi. Il cinturino, rispetto a quello degli smartwatch, non cambia molto. Anche in questo caso i materiali più diffusi sono acciaio, zinco, pelle, similpelle e nylon.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda