Cambio per biciclette: come si è evoluto

Elemento indispensabile per valutare la qualità e le prestazioni di una bicicletta, il sistema del cambio è rimasto al passo con l’innovazione e ha subito grandi cambiamenti nel giro di pochi decenni.
Il meccanismo attualmente più in uso è senz’altro il cambio a deragliatore posteriore. Si tratta di un numero variabile di ingranaggi (7 per le city bike, 9 per le mountain bike e 10 per le bici da corsa) posizionati sulla ruota posteriore. Questi ingranaggi sono a loro volta composti da una dentellatura più o meno folta a seconda della tipologia, spaziando da soli 11 denti per le bici da corsa a ben 34 per le mountain bike. Il deragliatore in questione è di fatto un sistema di pulegge il cui scopo è far “deragliare” la catena. In questo modo si riesce a garantire una tensione costante della catena, recuperandone la parte in eccesso.
Anche la leva del cambio  è stata oggetto di modifiche e miglioramenti. Tra le caratteristiche generali, rispetto ai vecchi modelli agganciati sul tubo obliquo del telaio, il nuovo posizionamento della leva del cambio sul manubrio ha certamente rappresentato un punto di svolta per gli appassionati delle due ruote, permettendo una variazione dei rapporti pressoché istantanea. In più, l’introduzione dell’indicizzazione ha permesso di ottenere uno spostamento della catena in cui ad ogni variazione corrisponde un solo rapporto. Sul mercato sono anche disponibili leve del cambio integrate ai freni, ovvero situate immediatamente nei pressi, particolarmente utili per chi cerca elevata praticità alla guida. 

Principali marchi di leve del cambio per biciclette

Quando si tratta di cambi per biciclette, tre grandi brand si contengono il mercato: Shimano, Campagnolo e Sram.
Shimano, azienda giapponese, propone una vasta gamma di cambi per biciclette, abbracciando tutte le tipologie (city bike, mountain bike e bici da corsa, solo per citare quelle più diffuse). La sua filosofia presta molta attenzione alla durabilità e alla facilità di manutenzione. Per questo i prodotti Shimano sono considerati molto comodi e pratici dai meccanici nelle riparazioni.
Campagnolo è un marchio tutto italiano, interamente dedicato alle bici da corsa. Azienda dalla grande storia, può vantare il perfezionamento del deragliatore posteriore, nonché l'invenzione del deragliatore anteriore e del primo gruppo della storia, il Cambio Sport.
Sram, rispetto alle altre due concorrenti, è quella più giovane. Questo brand statunitense ha iniziato la sua attività concentrandosi sulle mountain bike, con un approccio sempre rivolto all’innovazione e alla tecnologia.