amento d’antiquariato: il letto

Adatto a tutti coloro che amano le epoche passate e lo stile classico, l’arredamento d’antiquariato gode oggi come ieri di numerosi estimatori in tutto il mondo.

I paesi di tutta Europa hanno regalato dei pezzi d’arte finemente lavorati che ancora oggi vengono venduti, solitamente dopo un accurato restauro, ai prezzi più svariati.

Armadi del Settecento che rivivono nei salotti di abitazioni moderne, tavoli spagnoli di fine Ottocento posti negli uffici dei professionisti; molti di questi arredamenti sono riproduzioni, ma molti di più sono quelli originali.

Letti e testate d’antiquariato sono recentemente tornati in voga e presenti nelle case così come in molte strutture ricettive che godono di un tocco esclusivo.

I letti in ottone e i letti antichi in ferro battuto, in particolar modo, possono arrivare a costare più di 500 € se già restaurati.

Stile mai perduto

Poter acquistare delle testate del letto risalenti a un’epoca compresa tra il 1800 e il 1899, vuol dire arredare la propria abitazione con una parte di storia, spesso rappresentata dal legno scolpito ad arte da un maestro artigiano francese.

Quanto costa acquistare un letto d’epoca?

Nel caso di un letto antico originale e non di una riproduzione moderna, il prezzo viene stabilito dai rivenditori. Si può acquistare un letto a barca dell’Ottocento in legno massello o mogano, da restaurare, con poco più di 100 €. Molti di questi hanno come provenienza la Gran Bretagna, la Francia o addirittura la Scandinavia.

I letti in ferro battuto antichi, semplici ma comunque forgiati a mano, se anch’essi da restaurare possono costare meno di 200 €, un prezzo che si riferisce a testate dal design semplice, magari arricchite con dipinti floreali tipici dell’epoca.

Il valore economico aumenta per tutti i letti creati prima dell’Ottocento. Lo stile barocco dell’epoca ha dato vita a letti e testate dal look elaborato, sicuramente lontani dalla semplicità dei modelli moderni. I costi superano spesso i 1.000 € per letti non restaurati, arrivando fino a oltre 10.000 € nel caso di esemplari maestosi e monumentali, decorati con figure umane in bronzo o in legno dorato.

Dagli anni ‘50 in poi, le riproduzioni degli stili ottocenteschi e di inizio XX secolo, trovarono un mercato aperto e vennero prodotti su vasta scala. Il legno rimane il materiale prediletto in tutte le sue varianti, anche l’ottone si fece spazio nel settore. Una di queste riproduzioni può raggiungere il prezzo di un originale d’epoca, grazie a un’accurata lavorazione e decorazione. Lo stile imperiale, liberty e lo stile Luigi XIV venivano ripresi con molta frequenza. Un letto di questa tipologia può costare circa 800 € se in buone condizioni.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda