Lavavetri per auto

I lavavetri sono tutti quegli nuovi, cioè usciti direttamente dalle aziende produttrici, oppure già 35 centimetri di lunghezza.

I tergivetri liquidi, invece, sono dei detergenti che vengono inseriti all’interno dell’apposito serbatoio, in genere posizionato nel vano motore della vettura. Quando è arrivato il momento di pulire il vetro, il conducente non deve far altro che attivare l’apposito comando, il quale attiva la pompa che spruzza il liquido direttamente sul cristallo.

Oltre alle sostanze detergenti, i lavavetri per auto contengono anche un liquido che scongiura la formazione di ghiaccio durante l’inverno. In caso contrario, il rischio di vedere spaccato il serbatoio dal liquido congelato è veramente alto. In alternativa, è possibile acquistare dei prodotti studiati soltanto per la stagione estiva, quindi privi di sostanze antigelo al loro interno.

Oltre alle due tipologie di lavavetri appena descritte, in commercio si trovano anche delle confezioni di prodotti che si possono utilizzare al momento della pulizia dell’auto. Possono essere liquidi o sotto forma di schiuma spray, da applicare sulla superficie del vetro, per poi proseguire la pulizia con un panno o una spugna.

Marche produttrici e prezzi dei lavavetri

Essendo dei prodotti legati al mondo delle vetture, molti lavavetri liquidi sono realizzati per conto delle principali case automobilistiche: tra queste ci sono l’Fiat e la Carplan, la Turtle Wax. I costi di questi articoli dipendono dalla grandezza delle confezioni e, nel caso delle spatole lavavetri, dalle loro dimensioni. I prezzi di questi prodotti, comunque, possono variare da 2 € a 20 €.