Raffinatezza e svago: ricamo a punto croce

Ricamare è uno dei lavoretti fai da te che è ritornato in auge negli ultimi anni, probabilmente perché sono tante le persone che amano la raffinatezza per la propria biancheria. Nel mondo del ricamo, esiste una grande varietà di kit di ricamo fatti a mano, tra cui quelli di ricamo a punto croce, che possono contenere ad esempio tovagliette per la cucina o cuscini da ricamare con fili di lana su tela pre-stampata. I prezzi vanno da circa 7 € per un kit contenente lo schema, le istruzioni, l’ago e i filati in cotone, fino a più di 40 € per un kit per realizzare un cuscino, contenente il canovaccio in cotone stampato a colori, il filato sufficiente per la realizzazione, l’ago, l’immagine e le istruzioni. Anche nell’usato si possono trovare varie offerte.

Ricamare facilmente

La tecnica del punto croce consiste nel trasformare un disegno che si trova su uno schema stampato in un ricamo. La ricamatrice utilizza del filato per cucire delle crocette sulla stoffa, in corrispondenza dei simboli che appaiono nel tema disegnato. Ogni simbolo che si trova sul disegno del tema rappresenta una crocetta da riprodurre sulla stoffa. I differenti tipi di simboli corrispondono a differenti colori. Simbolo e colore sono abbinati nella legenda che si trova in ogni tema disegnato. Tra gli articoli per ricamo e punto croce, si trovano anche dei tessuti particolari. Si tratta di stoffe la cui tessitura consente di ricamare facilmente, come per esempio la tela aida, raccomandata ai principianti. Il filato che si usa è caratterizzato da uno spessore che consente di ricamare in rilievo senza spezzarsi.

I kit per il punto croce

Tra i tanti kit per il ricamo, ci sono anche quelli per il punto croce. In genere, questi contengono una buona quantità di filo da ricamo di colori assortiti e di un cotone speciale, generalmente di tipo mouliné. Questo filato è composto da sei capi che non vanno utilizzati tutti insieme: una volta tagliato il pezzetto di filo che ci serve, sfileremo soltanto i tre capi che utilizzeremo. Gli aghi che si trovano nei kit sono specifici per questa tecnica di ricamo. Ne esistono di varie dimensioni, tutti con la cruna più grande dei normali aghi da cucito e senza punta. Le misure più utilizzate sono la 24 e la 26. È importante scegliere l'ago adatto sia alla stoffa su cui si lavorerà, sia al numero di capi di filato. Nei kit sono presenti anche il disegno in bianco e nero con i simboli, le istruzioni e la legenda, oltre al tessuto da ricamare che può essere aida, lino o etamine.