L’originalità del vintage

In un’epoca in cui la diffusione delle grandi case di abbigliamento, che propongono gli stessi modelli prodotti in massa e distribuiti uniformemente a tutte le latitudini, ha reso il mercato della moda sempre più globalizzato e standardizzato, molte donne ricorrono a capi del passato per avere un guardaroba originale. Ecco quindi che, non solo le donne, ma anche molti stilisti, si appassionano alla ricerca di abiti vintage, capi amati nel passato che tornano a far parte dei guardaroba e delle passerelle di moda contemporanee. Le appassionate del genere possono trovare in commercio un’ampia scelta di gonne, pantaloni, cappotti, giacche e molti altri capi retrò.

L’evoluzione dei jeans e il ritorno dei modelli vintage

Da quando, a partire dagli anni ‘60, le donne hanno cominciato a indossare i jeans, questo capo, in tutte le sue declinazioni di moda, è diventato irrinunciabile non solo per le ragazze ma anche per le donne adulte: la versatilità dei jeans, che si adattano a stili diversi a seconda del taglio e degli accessori, li rende un capo amato da tutte. In questi ultimi anni c’è una ritorno dei tagli che sono stati più amati nel passato: dopo la moda dell’ultimo decennio che li voleva super skinny e a vita bassa, c’è una riscoperta dei jeans vintage da donna. L’ultimo trend è orientato verso le linee che spopolavano negli anni ‘90: torna il classico modello a vita alta dei Levi’s 501, ma anche la linea dritta della gamba regular fit e il classico colore blu dei Wrangler e, infine, lo storico jeans a zampa d’elefante simbolo degli anni ‘70.

Come scegliere il jeans vintage giusto?

Il mercato offre varie possibilità di acquisto. Se si sta cercando un paio di jeans vintage originali, e non un rifacimento contemporaneo sullo stile del passato, è possibile scegliere di acquistare dei jeans dell’epoca usati o nuovi, mai indossati. In entrambi i casi il prezzo, per un capo originale di buona qualità, può essere abbastanza elevato (si possono trovare pezzi a solo 10 € ma si può arrivare anche a oltre 300 €), perciò è importante valutare che l’originalità e lo stato di conservazione del capo siano adeguati al prezzo.

Oltre ai marchi più noti, ci si può orientare anche su brand meno universalmente conosciuti, come Freeman T. Porter, Blend o Mustang.

I jeans vintage possono avere un fitting molto diverso da quello che ci si aspetta, per questo motivo è importante trovare la taglia giusta per l’effetto che vogliamo ottenere, anche se spesso può non essere quella che indossiamo abitualmente. Infine, se si vuole personalizzare ulteriormente il proprio jeans, si può ricorrere all’aiuto di una sarta per ottenere dei modelli vintage ma originali al 100%.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda