Igiene orale a domicilio

Alla fine di ogni pasto, generalmente dopo un piccolo lasso di tempo, arriva il momento di pulire i denti. Una corretta igiene orale è fondamentale per la salute e previene l’insorgere delle carie, della placca che le genera e di molte altre patologie dentali. Dentifricio, spazzolino, filo interdentale e collutorio sono indispensabili, ma non bastano a rendere la bocca perfettamente sana e pulita. A questo scopo, è necessario associarli ad altri strumenti di facile utilizzo che ne rendano efficaci i risultati quotidiani.L’idropulsore è uno strumento nato recentemente e sviluppato sulla base di quelli utilizzati dai dentisti, il cui utilizzo costante offre un grande beneficio per la salute orale. Il nome idropulsore deriva dalla pressurizzazione dell’acqua che avviene nell’ordine delle migliaia di pulsazioni al minuto.  

Come funziona un idropulsore?

Il suo funzionamento si basa su un getto d’acqua da indirizzare alla base delle gengive e nello spazio interdentale, al fine di rimuovere placca e gli inevitabili e pericolosi residui organici di cibo. È composto da un serbatoio per l’acqua, che deve sempre essere pulito e ben mantenuto, una pompa idraulica preposta a creare il flusso d’acqua necessario alla pulizia e una pistola a compressione con apposito ugello dal quale fuoriesce il getto d’acqua.La pressione dell’acqua rimuove la placca che si forma in seguito al consumo di ogni pasto e che non viene totalmente rimossa con la semplice pulizia dello spazzolino. L’efficacia di questo strumento per l’igiene orale migliora aggiungendo all’acqua presente nel serbatoio del collutorio, in modo da aumentare l’effetto pulente del getto d’acqua. 

Uso corretto dell’idropulsore

Questo strumento non sostituisce lo spazzolino elettrico o quello tradizionale e non va utilizzato ogni giorno. Bisogna considerarlo un passaggio aggiuntivo che completa il processo di pulizia dei denti, da utilizzare dopo spazzolino e filo interdentale. Data la potenza del getto, è bene evitare di soffermarsi troppo sullo stesso punto e di puntarlo troppo vicino alle gengive. Il serbatoio va riempito con acqua tiepida e la pistola impugnata come un normale spazzolino elettrico

Quanto costa un idropulsore?

Il prezzo è uno dei vantaggi: i migliori modelli raramente superano i 100 € e quasi sempre sono acquistabili ad una cifra media di 50 €. Ne sono un esempio quelli prodotti dalla famosa Oral-B o dalla Panasonic. Sono preferibili i modelli con un serbatoio capiente, almeno 500 ml, e con regolatore del getto per adattarlo alla propria sensibilità. Gli ultimi modelli possiedono la funzione massaggio che rende ancora più piacevole il loro utilizzo.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda