Malachite: la pietra decorativa con proprietà “magiche”

Le meravigliose pietre che decorano orologi e gioielli derivano da rocce e minerali di vario tipo. Ogni pietra ha le proprie caratteristiche che la rendono unica, come colori, dimensioni e forme: la malachite, ad esempio, presenta diverse zonature di verde. Questa pietra viene lavorata con i classici utensili dell’oreficeria e poi lucidata, così da ottenere quell’effetto particolare che tanto ammalia. Veniva usata come elemento decorativo già nei tempi remoti e per questo è molto diffusa nei gioielli antichi.

La malachite può assumere forme molto diverse (rotonda, a goccia, ovale), che vengono impiegate per creare bracciali, collane, anelli, spille e altri ornamenti.

Nell’antichità, le pietre preziose e semipreziose venivano usate anche perché ritenute “magiche” e la malachite non era da meno. Pare che i copricapi dei Faraoni fossero rivestiti con questa gemma, perché portatrice di saggezza.

Malachite: la pietra verde della femminilità

Fin dal Medioevo, questa pietra viene associata alla bellezza, alla sensualità e alla fertilità per via delle sue forme morbide.

La resa delle realizzazioni ottenute con la malachite è affine a quella di gioielli e gemme di azzurrite, crisocolla e turchese, per via dell’elevata presenza di rame.

È una pietra molto diffusa, basti pensare che nelle cave degli Urali ne furono estratte più di 20 tonnellate, che vennero poi divise e utilizzate anche per ornare gli edifici degli zar.

La malachite è un tipo di minerale delicato ma, ciononostante, è molto ricercato per creare gioielli. Quando si pensa di acquistare un filo di collana è bene tenere presente che, se gli elementi che la compongono sono molto grandi, potrebbe risultare eccessivamente pesante, soprattutto se indossata per tutto il giorno.

Oltre che per realizzare gioielli, questa gemma viene impiegata per decorare oggetti come scatole, posaceneri e piatti, come anche per il cabochon.

I bravi artigiani, con la loro sapienza, riescono a combinare al meglio le strisce di diverse tonalità di verde, soprattutto quando si tratta della varietà “occhio di pavone”, in quanto questa presenta strisce e bande concentriche.

Acquistare gioielli già impreziositi con la malachite oppure acquistare solo le pietre può fare la differenza in termini economici (da 1 € per gli ovali cabochon a 650 € per un intero blocco da dividere). Il prezzo degli articoli da oreficeria dipende anche dall’eventuale presenza di metalli preziosi, come l’oro 18 carati, con cui è possibile realizzare anche spille e fermagli di lusso. Il consiglio è quello di cercare gioielli di malachite anche tra gli articoli usati, soprattutto per chi è amante del vintage.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda