Un valido aiuto in cucina: la friggitrice da cucina

Ogni qualvolta si frigge in padella, permane per ore in cucina (se non tutta in tutta la casa) quello sgradevole odore di fritto di cui è difficile liberarsi. L’unico modo per ovviare a questo spiacevole inconveniente è quello di servirci di una friggitrice elettrica. Grazie ad appositi filtri, questi piccoli elettrodomestici da cucina permettono la fuoriuscita solo (o quasi) di vapore, lasciando la vostra casa libera dal puzzo di fritto. 


Quale friggitrice scegliere: tradizionale, con cestello rotante, semi professionale oppure ad aria? Scopriamole insieme!

  • Tradizionale: questo è senza ombra di dubbio l’apparecchio che permette di ottenere il miglior risultato possibile in termini di croccantezza e qualità della frittura. Il suo funzionamento è semplice: si riempie il contenitore di olio fino alla tacca del limite, si accende la friggitrice, si regola il termostato e per finire si inserisce il cestello con il cibo pronto per essere fritto. Il materiale della scocca è di plastica termoisolante, utile a prevenire eventuali scottature se si entra in contatto con le pareti della friggitrice, seppure al suo interno le temperature si aggirino intorno ai 160/180 gradi. 
  • Semi professionale: questo tipo di friggitrice ha l’enorme vantaggio di essere più facile da pulire, in quanto tutte le sue componenti sono in acciaio e smontabili, dunque lavabili in lavastoviglie o a mano. L’unico svantaggio è rappresentato dal materiale: l’acciaio, essendo un buon conduttore di calore, non ci tiene al riparo dalle bruciature. Solo le maniglie sono isolate termicamente. 
  • Cestello rotante: la presenza del cestello rotante permette di ridurre la quantità di olio necessaria alla frittura e ciò si traduce anche in un risparmio economico, oltre che in un maggior rispetto dell’ambiente. Il cestello è in posizione inclinata e ruota su sé stesso, quindi il cibo viene immerso completamente nell’olio solo ad intervalli regolari. 
  • Ad aria: questa particolare friggitrice consente di cucinare il cibo grazie a getti di aria calda e secca, senza l’utilizzo di olio o usandone giusto un cucchiaino. La friggitrice ad aria è perfetta per ha chi vuole limitare l’assunzione di grassi o tenere a bada il colesterolo. Questo tipo di elettrodomestico oltre ad essere una friggitrice è anche un vero e proprio robot da cucina multicooker, in grado anche di cucinare, arrostire o grigliare i cibi.

I prezzi
In commercio è possibile acquistare prodotti di marchi noti nel settore come DeLonghi, Philips e Moulinex, ad un ottimo rapporto qualità/prezzo. I prezzi dunque variano da 10 € per una friggitrice usata ed in buone condizioni, a circa 117 € per un modello ad aria calda multicooker, fino ad oltre 8.000 € per una friggitrice ad un uso professionale del marchio Bartscher.