Francobolli italiani: collezionare opere d’arte in miniatura

Collezionare francobolli è una passione che ha radici antiche. Da sempre, infatti, vi è l’usanza di abbellire i francobolli con opere d’arte, personaggi storici o eventi importanti. E l’Italia, come si sa, di opere d’arte ne è piena. Se si parla di francobolli italiani, quindi, c’è davvero l’imbarazzo della scelta: bisogna solo avere un’idea del tipo di francobolli che si vuole collezionare e poi condurre un’attenta ricerca (ovviamente, bisogna saperli riconoscere). In rete, trovare francobolli italiani nuovi o usati è abbastanza semplice, ed è possibile acquistare francobolli singoli o confezioni contenenti più francobolli, con una spesa che va da 1 € a oltre 200 € per i francobolli più rari.

Francobolli italiani, ma di quale Italia?

Quando ci si riferisce all’Italia, è importante specificare l’Italia di quale periodo storico. Non dimentichiamoci, infatti, che il bel paese è stato una monarchia fino a poco più di settant’anni fa, per poi diventare una repubblica il 2 giugno 1946. Pertanto, è possibile acquistare francobolli del Regno d’Italia, così come della Repubblica italiana. Entrambe le tipologie di francobolli sono suddivise per epoche: parlando di Regno d’Italia, è possibile acquistare francobolli risalenti anche alla seconda metà dell’Ottocento, mentre i francobolli della Repubblica italiana vedono la luce nella seconda metà degli anni Quaranta, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Francobolli di antichi stati della penisola

Sappiamo tutti che l’Italia è stata una monarchia prima di diventare una repubblica, ma la storia ci dice che, prima del 1861, anno dell’unità d’Italia, il nostro paese era frammentato in più stati. E anche in questi stati le lettere andavano affrancate, pertanto esistono francobolli risalenti a tale epoca. In rete è possibile reperire francobolli risalenti all’antico stato di Toscana, all’antico stato Lombardo Venetoe agli altri staterellidi cui era composta la penisola, alcuni dei quali recuperati da lettere spedite, altri mai utilizzati. Solitamente, questi francobolli hanno prezzi più elevati, e ciò è comprensibile considerato il valore storico che portano.

Altri francobolli italiani

Oltre che ragionare per epoca e per stato, è possibile collezionare francobolli particolari, come quelli commemorativi di eventi o anniversari. Esistono serie totalmente dedicate al fascismo, edizioni commemorative del cinquantesimo anno della repubblica, altre commemorative di guerre e annessioni (come quelle dedicate ai possedimenti dell’Egeo o alle colonie d’Eritrea )e altre ancora dedicate a personaggi come Galileo o Guglielmo Marconi. Insomma, ce n’è proprio per tutti i gusti e si può scegliere quale serie acquistare in base alle passioni di ognuno.