Collezionare francobolli del Regno d’Italia

Per chi ha l’hobby della filatelia, collezionare francobolli del Regno d’italia rappresenta un’attività molto stimolante, anche se spesso economicamente impegnativa. Il Regno d’Italia è per i collezionisti un ampio settore filatelico dall'inesauribile interesse. Esso si riferisce a un periodo storico ben circoscritto nel tempo e a sua volta suddiviso in fasi precise della storia d’Italia. Troviamo infatti i francobolli del regno d’Italia generalmente divisi tra quelli dal 1861 al 1900, quelli dal 1901 al 1919, quelli dal 1920 al 1943.

Tipologie e prezzi

Sul mercato, oggi si possono trovare ancora francobolli nuovi, linguellati o meno, in una fascia di prezzo da 65 € fino a 3.000 € e oltre. La linguella è un pezzetto di carta di pergamino che, una volta inumidito, consentiva l’applicazione dei francobolli all’interno degli album da collezione. Questa pratica è andata in disuso dopo gli anni ’50, quando si iniziò a raccogliere i francobolli in taschine singole, evitando così di incollarli e rovinare la gomma originale del retro del francobollo. La linguella è però ancora presente nelle collezioni di francobolli usati di tutto il mondo. Se la linguella è stata rimossa o è presente solo per una piccola parte, può determinare la svalutazione di un francobollo fino a metà del suo valore di mercato.Per quel che riguarda i francobolli annullati, bisogna fare un distinguo tra quelli con annulli originali del periodo e quelli annullati in un periodo posteriore alla loro validità postale. In questo caso il valore è simile ai francobolli nuovi linguellati. Riassumendo in ordine decrescente di valore, e dunque di prezzo, i francobolli del regno d’Italia si classificano nel modo seguente: i francobolli nuovi non linguellati e quelli annullati in epoca originale non linguellati; seguono i francobolli nuovi linguellati e quelli annullati in epoca più recente; infine troviamo gli usati linguellati.I francobolli più ricercati sono dunque quelli con gomma originale che sia però integra, ovvero i francobolli non linguellati. Dato l’investimento economico, bisogna accertarsi bene su dettagli così importanti e ottenere tutte le garanzie del caso.

Varietà di argomenti

L’epoca del Regno d’italia offre una grandissima varietà in quanto questo periodo storico include anche la seconda metà dell’Ottocento e il periodo della Grande Guerra. È possibile utilizzare criteri di ricerca e collezione diversi a seconda degli argomenti raffigurati sul francobollo. Per esempio, si trovano francobolli del Regno d’Italia, soprattutto del periodo dal 1900 al 1919, relativi al calcio e alla croce rossa. Un tema a parte è invece la storia postale che riguarda i francobolli ancora incollati a buste e cartoline dell’epoca. In questo caso non si può considerare il valore del singolo francobollo, ma seguire altri criteri di valutazione.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda